menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa da 300 milioni ai danni dell'Erario, diciassette in manette: arresti e perquisizioni anche nel Barese

L'operazione, condotta dalla Guardia di Finanza di Rho, in provincia di Milano, ha visto l'esecuzione di sequestri in numerose province italiane, da nord a sud: requisite ville, case, conti e gioielli

Ordinanze eseguite ed arresti anche in provincia di Bari per un'inchiesta riguardante una presunta frode da circa 300 milioni di euro riguardante un'associazione a delinquere operativa attraverso un consorzio di società nell'ambito della macellazione. Diciassette gli arresti complessivi, tra cui quelli di due commercialisti. Il blitz è stato condotto dalla Guardia di Finanza di Rho (Milano) e ha visto arresti e perquisizioni in 22 province italiane da Nord a Sud, compresi diversi capoluoghi pugliesi come Foggia, Lecce e Taranto. Tra i beni sequestrati anche una novantina di immobili tra case, ville, appartamenti, locali e yacht, ma anche conti correnti bancari, gioielli e cassette di sicurezza. In base all'inchiesta, la presunta truffa ai danni dell'Erario sarebbe stata effettuata attraverso società intestate a 'prestanome' in cui venivano creati rilevanti crediti Iva fittizi attraverso dichiarazioni fraudolente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento