Cronaca

Gravina e Pakistan: collaborazione sulle energie rinnovabili

Visita nella località murgiana del presidente di un colosso energetico del paese asiatico. In vista gemellaggio con una città del Pakistan, allacciare proficui rapporti commerciali

Gravina allaccia relazioni economiche con il Pakistan, nel nome delle fonti rinnovabili. Nel comune murgiano infatti si è svolta una visita dei dirigenti di una delle più importanti imprese del settore nel Paese asiatico, la Tassk Energy, per conoscere da vicino le realtà industriali italiane e in particolare pugliese, ricambiando la visita del pool di aziende del Belpaese, capitanato dalla gravinese 'Giannelli Impianti', svoltasi in Pakistan, nel corso della quale gli imprenditori italiani hanno potuto incontrare il presidente pakistano Hussain.

A Gravina invece, il massimo dirigente di Tassk, Shahid Iqbal, è stato ricevuto, assieme ai suoi collaboratori, dal sindaco Alesio Valente: "Siamo un piccolo comune – ha detto il primo cittadino – ma non rinunciamo a contribuire, con i talenti e l’ingegno dei nostri imprenditori, allo sviluppo sostenibile del pianeta. L’auspicio è che insieme si possa individuare un percorso attraverso il quale valorizzare le eccellenze imprenditoriali locali e le loro competenze. Iqbal, ha invece espresso "meraviglia ed apprezzamento per la bellezza della città e per la giovane età del suo sindaco", rispondendo positivamente al primo cittadino: "La disponibilità offerta lascia ben sperare: siamo pronti a collaborare. Ci sono dei punti sui quali stiamo già costruendo rapporti concreti con molte aziende italiane". Il prossimo passo potrebbe essere un un gemellaggio tra Gravina e la città di Sialkot, sede di un fiorente distretto industriale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gravina e Pakistan: collaborazione sulle energie rinnovabili

BariToday è in caricamento