Mercoledì, 23 Giugno 2021
Incidenti stradali

Travolse e uccise un motociclista, il gip convalida l'arresto

Convalidato il fermo del 38enne monopolitano Sebastiano Giotta, accusato dell'omicidio colposo del 43enne Nico Rotondi, deceduto in un tragico incidente avvenuto domenica scorsa sulla Monopoli-Alberobello

Un'immagine dell'incidente di domenica scorsa ©Vivilastrada.it

E' stato convalidato oggi dal gip del Tribunale di Bari Alessandra Piliego l'arresto del 38enne monopolitano Sebastano Giotta. L'uomo è accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso per la morte del 43enne Nico Rotondi, avvenuta domenica scorsa in un tragico incidente sulla strada che collega Monopoli ad Alberobello.

Con la sua Opel Corsa Giotta avrebbe travolto e ucciso il 43enne, che viaggiava a bordo di una Ducati 1000,dandosi alla fuga subito dopo l'incidente. Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, l'automobilista avrebbe intrapreso un sorpasso non accorgendosi della presenza del centauro, che a sua volta stava compiendo la stessa manovra. Nell'impatto il motociclista sarebbe finito fuori strada, schiantandosi contro un muretto a secco.

Giotta fu arrestato la stessa sera dell'incidente, grazie alle indicazioni fornite dal conducente dell'auto sorpassata, che era riuscito ad annotare il numero di targa dell'auto pirata. Al gip Giotta ha spiegato di aver visto la moto per terra ma di non essersi accorto del ragazzo e di essersi quindi allontanato.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolse e uccise un motociclista, il gip convalida l'arresto

BariToday è in caricamento