Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Modugno

Rubano occhiali da sole in un negozio e fuggono, poi postano un selfie sui social: prese due donne

E' accaduto a Modugno: la titolare, che ha allertato i carabinieri, è riuscita ad annotare la targa dell'auto, mentre l'ulteriore prova è venuta dagli scatti che le ritraevano sorridenti con i 'nuovi' occhiali, postati da una delle due sul suo profilo social

Sono entrate in un negozio di ottica a Modugno mostrandosi interessate all'acquisto di un paio di occhiali da sole griffati. Poi, mentre una delle due distraeva la titolare, l'altra ha arraffato due paia di occhiali ed è uscita in tutta fretta dal negozio, seguita dalla complice che cercava di raggiungerla. 

La titolare però si è subito accorta del movimento, allertando il 112 e comunicando la targa dell’autovettura a bordo della quale si erano allontanate. È bastato poco ai carabinieri, al comando del capitano Corrado Quarta, per risalire all’identità della proprietaria del mezzo e avviare le ricerche. Nel frattempo una delle due donne (entrambe bitontine), la stessa proprietaria dell'auto, ha postato sui social una foto che le ritraeva mentre, sorridenti e felici, indossavano gli occhiali appena trafugati. Oltre alle immediate ricerche condotte dalle pattuglie presenti sul territorio, altri militari in abiti civili le hanno attese sotto casa, così, al rientro, sono state individuate e fermate recuperando la refurtiva, del valore di oltre 300 euro, poi restituita alla legittima proprietaria.L'autrice del furto, una 44enne già nota alle forze dell'ordine, è stata arrestata, mentre la complice, una 40enne con precedenti di polizia, è stata denunciata.

La titolare del negozio ha poi voluto con un post su Fb ringraziare i carabinieri per il loro tempestivo intervento, che ha consentito di rintracciare in breve tempo le due donne: "Desidero far arrivare il mio più sentito ringraziamento all'arma dei Carabinieri - si legge nel messaggio - per la loro disponibilità e tempestività grazie alla quale è stato possibile recuperare la refurtiva a me sottratta venerdì mattina alle ore 10. È stato lodevole l'impegno di tutti loro anche nell' indirizzarmi verso la giusta cosa da fare. È stata un' ulteriore esperienza di cui faccio tesoro per il futuro e visto il mio ovvio stato di agitazione, li ringrazio anche per il loro modo di tranquillizzarmi e farmi sentire tutelata. Siamo abituati a vederli solo nei film ma i veri eroi sono proprio loro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano occhiali da sole in un negozio e fuggono, poi postano un selfie sui social: prese due donne

BariToday è in caricamento