Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Mola: recuperato ordigno bellico al largo del porto

L'ordigno, una mina antinave della capacità potenziale di circa 200 chili di tritolo, si trovava in mare, a circa due miglia al largo del porto. E' stato recuperato e fatto brillare

Un residuato bellico della Seconda Guerra Mondiale è stato rinvenuto e recuperato dagli uomini della Guardia di Finanza al largo di Mola di Bari. I finanzieri sono intervenuti a seguito della segnalazione inoltrata, giorni fa, da un’associazione di esperti di immersioni subacquee che si erano accorti della presenza di un ordigno.

Il residuato bellico si trovava a circa 2 miglia al largo del porto, adagiato a circa 20 metri di profondità: si trattava di una mina d'ormeggio a contatto, antinave/sommergibile, risalente alla seconda guerra mondiale, di forma sferica, della capacità potenziale di circa 200 chilogrammi di tritolo.

IL VIDEO: IL RECUPERO DELLA BOMBA

L'ordigno è stato recuperato dagli specialisti subacquei del Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi (S.D.A.I.) della Marina Militare di Taranto, che coadiuvati dai sommozzatori della Guardia di Finanza, hanno provveduto alla bonifica dell’area ed alla distruzione del residuato bellico mediante brillamento con l’utilizzo di mini-cariche esplosive, sempre nella zona del rinvenimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mola: recuperato ordigno bellico al largo del porto

BariToday è in caricamento