menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Molfetta, litiga con la compagna e dà fuoco alla casa: arrestato 37enne

Il fuoco ha distrutto i mobili e reso inagibile l'appartamento, l'intervento dei vigili del fuoco è riuscito ad evitare danni alle abitazioni vicine. L'uomo è stato condotto in carcere

Ha dato fuoco alla casa in cui viveva con la sua compagna per ripicca nei confronti della donna, dopo un banale litigio.

E' accaduto a Molfetta, dove i carabinieri hanno arrestato un 37enne, noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di incendio doloso aggravato di abitazione.

Dopo il litigio, la donna aveva deciso di lasciare l'abitazione per trasferirsi temporaneamente dai suoi genitori. Così l'uomo ha prima annunciato telefonicamente le sue intenzioni, intimando alla compagna di non tornare nell'abitazione per portare via le sue cose. Poi  ha dato seguito alle minacce, cospargendo di liquido infiammabile l'appartamento - tra l'altro preso in affitto dalla coppia - e innescando un pericoloso incendio, che ha distrutto gli arredi rendendo inagibile la casa.

L’intervento dei vigili del fuoco, che hanno poi domato le fiamme, ha fortunatamente evitato conseguenze peggiori per gli altri inquilini della palazzina.

L'uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato condotto in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento