rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

"Luoghi di formazione innovativi", a Carbonara, Altamura e Capurso tre poli per l'infanzia: progetti al vaglio delle commissioni

Scaduti i termini per la presentazione degli interventi, che saranno finanziati con fondi regionali per dar vita a strutture dedicati ai bambini fino ai sei anni

Entra nel vivo la fase del concorso di progettazione per i tre innovativi poli per l'infanzia che sorgeranno a Bari, nel quartiere Carbonara-Santa Rita, Capurso e Altamura. In questi giorni si stanno chiudendo i termini per la presentazione dei progetti, come ricorda in una nota il consigliere regionale Enzo Colonna.

I fondi da Ministero e Regione

Le tre città sono state selezionate dalla Regione all’inizio del 2018 nell’ambito della iniziativa del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca che assegnava alla Puglia risorse complessive pari a 9.687.832 euro per la realizzazione di innovative strutture dedicate ai bambini fino a 6 anni. Con i tre Comuni, la Regione ha stipulato nel dicembre 2018 un protocollo di intesa - al quale ho lavorato con l’Assessore Sebastiano Leo, la Dirigente Maria Raffaella  Lamacchia, lo Staff della Sezione regionale “Istruzione e Università” e con il supporto dell’ARTI - che ha integrato in modo del tutto originale e innovativo la misura nazionale, riconoscendo ai tre Enti locali un ulteriore contributo regionale pari a 70mila euro ciascuno, destinato proprio alla attivazione, predisposizione e gestione di una procedura concorsuale, al fine di garantire elevati standard di qualità e la più ampia partecipazione nella fase di ideazione e progettazione degli interventi.

41 proposte per il Polo dell'infanzia a Carbonara-Santa Rita

Per quanto riguarda la città di Bari, il termine per la presentazione dei progetti è scaduto il 28 ottobre. Sono 41 i progetti candidati. Per quanto riguarda Bari, il costo stimato per la realizzazione del Polo è pari a 2.203.200 euro. I premi previsti dal concorso di progettazione sono: 15.000 euro per il primo classificato, 7.500 euro per il secondo e 4.000 euro per il terzo. Inoltre è previsto un ulteriore premio di 4.000 euro per il progetto, classificatosi tra il 4° e l’8° posto, elaborato dal gruppo di progettazione con l’età media più bassa.

I progetti per Altamura e Capurso

Due settimane fa è scaduto il termine per le candidature al concorso di progettazione relativo al Polo per l’Infanzia di Altamura, nel quartiere Trentacapilli, i cui lavori sono stimati in 3.194.000 euro e per il quale sono state presentate 28 proposte progettuali. I premi del concorso sono identici a quelli previsti a Bari. 22 proposte progettuali, invece, sono state inviate, entro il termine di scadenza del 30 settembre scorso, per il Polo per l’Infanzia di Capurso, i cui lavori sono stimati in 1.632.000 euro. In questo caso, i premi previsti sono: 15.000 euro per il primo classificato, 5.000 euro per il secondo, 3.000 euro per il terzo e un ulteriore premio di 3.000 euro per il progetto, classificatosi tra il 4° e l’8° posto, elaborato dal gruppo di progettazione con l’età media più bassa.

L'iter di selezione

In tutti e tre i bandi di concorso è prevista la riserva, da parte dei Comuni, di affidare al primo classificato la redazione dei successivi livelli di progettazione. Si tratta di numeri complessivamente molto significativi che dimostrano la grande attenzione che è stata riservata da progettisti e tecnici (soprattutto giovani) a questa iniziativa. Un vero e proprio successo che va ben oltre ogni più rosea aspettativa e che conferma l’ottimo lavoro svolto in questi mesi da tutti i soggetti coinvolti, a partire dalla Regione. Ora si apre la fase dell'esame delle proposte progettuali pervenute, passando prima per la nomina delle tre Commissioni di valutazione che saranno composte, secondo quanto previsto dal disciplinare sottoscritto da Regione e Comuni e dai rispettivi bandi di concorso, da un rappresentante dell’ente locale interessato (con le funzioni di presidente), da un rappresentante della Sezione “Istruzione e Università” della Regione Puglia, da un esperto in edilizia scolastica e da due componenti individuati nell’ambito di due distinte rose di nomi fornite dall’Ordine degli Ingegneri e dall’Ordine degli Architetti. Compito delle tre commissioni sarà quello di individuare la soluzione progettuale migliore, più innovativa e maggiormente rispondente alle esigenze dei bambini fino a 6 anni cui le strutture saranno dedicate.

"Innovativi luoghi di formazione e socializzazione"

"Sono davvero soddisfatto e orgoglioso per l’andamento di questa pionieristica iniziativa che abbiamo impostato a livello regionale e che si è sviluppata grazie ad una proficua collaborazione interistituzionale, finalizzata a realizzare opere destinate a migliorare la qualità dei servizi destinati alla collettività - commenta Colonna - Non ci resta, quindi, che attendere l’esito delle valutazioni che mi auguro avvenga in tempi celeri così da procedere il più rapidamente possibile a dotare i Comuni di Altamura, Bari e Capurso dei loro Poli per l’Infanzia, innovativi luoghi di formazione, educazione e socializzazione destinati ai più piccoli".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Luoghi di formazione innovativi", a Carbonara, Altamura e Capurso tre poli per l'infanzia: progetti al vaglio delle commissioni

BariToday è in caricamento