Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Rapine a tabaccherie, in manette un 20enne a Corato

E' accusato di aver messo a segno due colpi in pochi giorni in altrettanti esercizi commerciali della zona insieme ad un complice, un 26enne foggiano, già arrestato due settimane fa

Per alcuni giorni, sul finire dello scorso mese di agosto, hanno seminato il panico a Corato, mettendo a segno due colpi in altrettante tabaccherie. Si tratta di due giovani, un 26enne foggiano - già arrestato dai carabinieri lo scorso 11 settembre - e un 20enne incensurato di Trani, finito in manette ieri.

LE RAPINE A MANO ARMATA - Il primo colpo il 20 agosto scorso: travisati da passamontagna e pistola alla mano, dopo aver colpito alla testa con il calcio dell’arma il titolare dell’esercizio commerciale, i due si erano impossessati di 500 euro in contanti e di numerosi biglietti “gratta e vinci” per poi fuggire a piedi. La seconda rapina il successivo 1 settembre: in quel caso il bottino fu di circa 9mila euro tra denaro contante, sigarette e biglietti “gratta e vinci”. Anche in questa circostanza i malfattori riuscirono a dileguarsi per le vie circostanti.

L'ARRESTO DEL COMPLICE - Il primo rapinatore, un 26enne foggiano, era finito in manette lo scorso 11 settembre. Quest’ultimo venne ritracciato e bloccato all’interno della sua abitazione dove i militari trovarono una pistola cal.9, esatta riproduzione di una semiautomatica priva di tappo rosso, due passamontagna e indumenti riconducibili a quelli utilizzati per i “colpi” nelle due tabaccherie.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine a tabaccherie, in manette un 20enne a Corato

BariToday è in caricamento