Ruba energia elettrica per 13mila euro: commerciante finisce in manette

Controlli della Guardia di Finanza e di Enel a Putignano: il 52enne, proprietario di una pescheria, avrebbe utilizzato un magnete condensatore sul contatore, per falsare i reali consumi

La Guardia di Finanza ha arrestato un commerciante di Putignano poiché avrebbe 'rubato' energia elettrica utilizzando un magnete condensatore che falsava i reali consumi monitorati con il contatore. I controlli sono stati effettuati dai finanzieri insieme a personale Enel. Il 52enne, proprietario di una pescheria, è stato arrestato e sottoposto ai domiciliari. Dovrà rispondere di furto di energia. Si stima che l'ammontare del danno per la società elettrica possa essere ci circa 13mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento