Cronaca

Ruba energia elettrica per 13mila euro: commerciante finisce in manette

Controlli della Guardia di Finanza e di Enel a Putignano: il 52enne, proprietario di una pescheria, avrebbe utilizzato un magnete condensatore sul contatore, per falsare i reali consumi

La Guardia di Finanza ha arrestato un commerciante di Putignano poiché avrebbe 'rubato' energia elettrica utilizzando un magnete condensatore che falsava i reali consumi monitorati con il contatore. I controlli sono stati effettuati dai finanzieri insieme a personale Enel. Il 52enne, proprietario di una pescheria, è stato arrestato e sottoposto ai domiciliari. Dovrà rispondere di furto di energia. Si stima che l'ammontare del danno per la società elettrica possa essere ci circa 13mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba energia elettrica per 13mila euro: commerciante finisce in manette

BariToday è in caricamento