menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il complesso di casa in via dello Scoglio/Roccaporena a Santa Rita

Il complesso di casa in via dello Scoglio/Roccaporena a Santa Rita

42 famiglie baresi hanno una nuova casa: consegnati gli alloggi popolari a Santa Rita

Il complesso è costituito da tre edifici, con alloggi per disabili ai primi piani. Il sindaco Decaro: "Noi ci abbiamo messo mattoni e cemento, famiglie e bambini che vi abiteranno ci metteranno il cuore e li trasformeranno in case"

Quarantadue famiglie baresi hanno da oggi una nuova casa. Sono stati consegnati questa mattina, i nuovi alloggi popolari realizzati da Arca Puglia in via Roccaporena, al quartiere Santa Rita.

Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco Antonio Decaro e l’assessore all’Edilizia residenziale pubblica Vincenzo Brandi, insieme al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e all’amministratore unico di ARCA Puglia centrale Giuseppe Zichella, con l’assessore regionale alle Politiche abitative Anna Maria Curcuruto e il presidente del IV Municipio Nicola Acquaviva.

LE CASE - Tre gli edifici del complesso abitativo, di otto piani fuori terra ciascuno. Sono due gli appartamenti per ogni piano, composti da quattro vani più accessori, ripostiglio e un vano tecnico accessibile dall’esterno, estesi circa 79 metri quadrati. Tre dei 42 alloggi sono riservati a nuclei familiari che al loro interno hanno un componente con disabilità. Gli alloggi rispondono alle caratteristiche di sostenibilità ambientale con la riduzione dei consumi di acqua potabile resa possibile mediante riduttori di flusso applicati ai rubinetti e di cassette a zaino con doppio tasto per lo scarico dell’acqua dei wc, il recupero delle acque piovane nella cisterna interrata per uso irriguo, la realizzazione di impianto fotovoltaico e solare termico per la produzione di acqua calda, il miglioramento delle prestazioni dell’involucro rispetto all’isolamento acustico di facciata, delle partizioni interne, del rumore di calpestio e mediante la risoluzione dei ponti termici e delle chiusure orizzontali e verticali esterne. Al piano terra sono previsti parcheggi a raso con 50 posti auto e due posti per cittadini disabili. Lungo la recinzione è prevista la piantumazione di piante rampicanti e, in prossimità dell’ingresso, la realizzazione di un’area verde piantumata con essenze autoctone.

"Alle persone che non ci credevano, ho sempre chiesto di avere fiducia nelle istituzioni - ha dichiarato il sindaco Decaro - perché, in questi anni, stiamo cercando di fare il possibile per andare incontro alle esigenze di chi ha più necessità rispetto ad altri. Oggi consegniamo 42 alloggi popolari ma fino alla fine dell’anno riusciremo ad assegnarne complessivamente 250, tra quelli realizzati dall’Arca Puglia, quelli costruiti grazie ad accordi tra pubblico e privati e attraverso i P.I.R.P.. In questi due anni di governo della città ne abbiamo consegnati altri 110, alcuni dei quali riassegnati perché le condizioni economiche di alcune famiglie fortunatamente sono mutate e quindi sono venuti meno i presupposti per godere di questo diritto. Noi ci abbiamo messo i mattoni, il cemento, l’intonaco e gli infissi ma le famiglie e i bambini che da oggi sono entrati in queste stanze ci metteranno il cuore e con il loro calore le trasformeranno in case. Momenti come questo mi ricordano che fare il sindaco è il mestiere più bello del mondo".

"Dopo tanto lavoro, sono molto contento e soddisfatto, per non dire emozionato - ha detto Vincenzo Brandi - per aver visto i volti di cittadini baresi commossi alle prese con la sofferenza e le difficoltà quotidiane. Gli alloggi che consegniamo oggi rappresentano un'azione importante di contrasto alle povertà, obiettivo prioritario del nostro mandato. Stiamo conducendo numerosi interventi sia attraverso la costruzione di alloggi sia con iniziative di sostegno economico, come quello della costituzione del fondo per la morosità incolpevole. Il prossimo appuntamento importante sarà ad aprile quando consegneremo le case realizzate in via Glomerelli".

“Oggi è una bellissima giornata - ha dichiarato Emiliano - perché facciamo un’opera di comunità, il Noi qui sta prevalendo sull’Io, quando le cose si fanno tutti insieme, di solito riescono meglio.  Bari è una delle poche città italiane nelle quali negli ultimi anni sono stati costruiti alloggi popolari. Bari è stata inoltre una delle poche città con un piano-casa degno di questo nome, un lavoro che prosegue anche con l’amministrazione di Antonio Decaro.  Abbiamo fatto uno sforzo anche urbanistico, ad esempio a Japigia, creando un mix di comunità per far venir meno il concetto stesso di quartieri popolari e di periferia". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento