Venticinque anni dalla strage di via D'Amelio: "Borsellino, simbolo di un'Italia che non si rassegna"

Commemorazione, questa mattina, anche a Bari, dell'attentato che uccise il magistrato e cinque agenti della sua scorta, a 57 giorni dalla strage di Capaci

Si è svolta questa mattina, a Bari, la commemorazione del 25° anniversario della strage di via D'Amelio, quando un'autobomba uccise il magistrato Paolo Borsellino e 5 agenti della scorta, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, a soli 57 giorni dall'altro attentato in cui perirono Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre poliziotti della scorta. Nel viale initolato ai due magistrati antimafia, nelle vicinanze del parco 2 Giugno, è stata deposta una corona di fiori nel corso di una cerimonia a cui hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco di Bari Antonio Decaro, il vicepresidente pugliese Antonio Nunziante e i principali rappresentanti istituzionali e delle Forze dell'Ordine cittadini

“È fondamentale riunirci qui ogni anno - ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro - con i rappresentanti della magistratura, delle Forze dell’ordine, delle istituzioni e di tutte le associazioni che testimoniano, con affetto e rispetto, il legame della città di Bari con Paolo Borsellino, nel venticinquesimo anno della sua tragica scomparsa e di quella dei componenti della sua scorta. Paolo Borsellino è stato, e sarà sempre, il simbolo di un’Italia che non si rassegna: per questo il Comune di Bari, come tutto il Paese, non smetterà mai di rinnovarne il ricordo e l’insegnamento. Lui, come Giovanni Falcone, Rocco Chinnici, Antonino Caponnetto, il generale Dalla Chiesa, Pio La Torre, è stato protagonista di una stagione in cui l’Italia ha pagato il prezzo più alto nelle azioni di contrasto alle mafie, contando più di 1.200 vittime nei primi anni ‘80: giornalisti, carabinieri, magistrati, politici, imprenditori e chiunque abbia rappresentato un ostacolo alla sfida alle mafie. Coltivare il ricordo significa praticare l’impegno quotidiano, nelle parole e nelle azioni. Per questo discuteremo presto in Consiglio comunale della costituzione della Consulta della legalità: un insieme di realtà che stanno insieme e fanno rete per promuovere iniziative che rafforzino la presenza delle energie sane nella città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche il governatore pugliese, Michele Emiliano, ha ricordato l'anniversario della strage: "Nel giorno in cui l'Italia ricorda Paolo Borsellino e i cinque agenti della sua scorta - afferma -  misuriamo ancora una volta l’affetto, la gratitudine, la riconoscenza degli italiani onesti verso un grande magistrato, un servitore dello Stato, un eroe civile. Ciò che abbiamo imparato da lui è che la mafia non scompare con la sequenza delle catture e delle pene inflitte. Agli studenti amava ripetere che la via repressiva, da sola, non fosse sufficiente e che fosse necessaria la costruzione di uno status sociale, di un recinto di diritti, di più partecipazione e più democrazia. L’antimafia vera tocca a noi costruirla giorno per giorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento