Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Dieci mesi di attesa per una gastroscopia, i dati Altroconsumo sulla sanità barese

Un'attesa media di 300 giorni per una gastroscopia, quasi 100 per un'ecografia all'addome, "soltanto" 50 per una visita oculistica. Sono i dati di un'indagine svolta da Altroconsumo sui tempi d'attesa nelle strutture sanitarie pubbliche in cinque città italiane

Il primato del tempo di attesa più lungo per una gastroscopia in una struttura sanitaria pubblica  spetta a Bari: quasi trecento giorni. Al secondo posto Roma, in cui però per accedere all'esame specialistico bisogna pazientare "soltanto" ottanta giorni.

Sono solo alcuni dei dati, i più eclatanti, contenuti nell'indagine svolta da Altroconsumo sui tempi di attesa nelle strutture sanitarie pubbliche per visite ed esami specialistici. Ottanta in tutto gli ospedali presi in esame, in cinque diverse città italiane: Bari, Napoli, Roma, Torino e Milano.

Le rilevazioni sono state effettuate contattando i Centri unici di prenotazione (Cup) degli ospedali selezionati e chiedendo i tempi di attesa per quattro esami e visite molto comuni: ecografia addome, gastroscopia, visita oculistica, visita ortopedica.

A salvarsi con i tempi di attesa relativamente più brevi, è soltanto il capoluogo lombardo, mentre nelle altre città la situazione si conferma piuttosto critica, con attese che sforano quasi sempre il tetto massimo di 30 giorni per una visita e 60 per un esame diagnostico previsti nel Piano nazionale di governo delle liste d’attesa.

 

altroconsumo-2
 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci mesi di attesa per una gastroscopia, i dati Altroconsumo sulla sanità barese

BariToday è in caricamento