Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Terlizzi / Strada Provinciale 231

Terlizzi, in fuga con il carico di rame rubato: refurtiva recuperata, un arresto

Al termine di un inseguimento sulla provinciale 231, i finanzieri hanno bloccato un'auto che trasportava 7 quintali di rame rubato, arrestando il conducente. Un altro veicolo è riuscito invece a fuggire

Oltre sette quintali di rame rubato recuperati, del valore di diverse migliaia di euro, e un 27enne rumeno arrestato con le accuse di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. E' il bilancio di un'operazione compiuta la notte scorsa dai finanzieri di Molfetta. Due auto 'sospette', con targa rumena, sono state intercettate dai militari lungo la provinciale 231, all'altezza di Terlizzi. Alla vista della pattuglia delle Fiamme Gialle, le due auto hanno tentato la fuga, con manovre spericolate ad alta velocità, cercando anche di spingere fuori strada l'auto dei finanzieri.

Al termine di un breve inseguimento, una delle due auto è riuscita ad allontanarsi ad alta velocità, facendo perdere le proprie tracce. L'altra vettura, invece, è stata bloccata di finanzieri. Uno degli occupanti è riuscito a dileguarsi nelle campagne circostanti, mentre il conducente del veicolo, V.R., cittadino romeno di anni 27 con precedenti per furto e residente in provincia di Foggia, è stato fermato e tratto in arresto.

A bordo dell'auto, i finanzieri hanno rinvenuto centinaia di cavi di rame per un peso complessivo di oltre 7 quintali più diversi attrezzi utilizzati per asportarlo, tra cui materiale ed indumenti specifici per la resistenza all’alta tensione.  Il veicolo e tutto il materiale in esso rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro mentre il conducente del veicolo veniva tratto in arresto e condotto in carcere a Trani. Le indagini proseguono per risalire all'identità dei complici.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terlizzi, in fuga con il carico di rame rubato: refurtiva recuperata, un arresto

BariToday è in caricamento