menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuga di gas con esplosione nel bungalow: feriti nonni e nipotine

E' accaduto in un camping di Torre Canne dove i quattro, originari del barese, alloggiavano. Soccorsi dal 118, sono stati trasportati al 'Perrino' di Brindisi con ustioni su diverse parti del corpo

Un'esplosione, probabilmente a causa di una fuga di gas, all'interno del bungalow nel quale alloggiavano, nel camping 'Le Dune' di Torre Canne. In ospedale, con ustioni su diverse parti del corpo, sono finiti nonni e due nipotinei, di origini baresi.

E' accaduto intorno alle 9 di questa mattina. I feriti sono stati soccorsi dagli operatori del 118 e trasportati all'ospedale 'Perrino' di Brindisi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Ostuni e Brindisi, e i carabinieri della Compagnia di Fasano. Secondo quanto ricostruito finora, l'esplosione sarebbe stata causata da una fuga gas, e l'innesco sarebbe stato provocato dall'accensione della luce o del fornelletto elettrico. Pare che al momento dello scoppio la nonna stesse preparando il caffè.

Il nonno, 69enne di Sammichele di Bari, investito in pieno dalla fiammata, è ricoverato presso il centro Grandi ustionati in prognosi riservata, con ustioni di secondo e terzo grado sul 70 per cento del corpo. La nipotina di 10 anni, anche lei ricoverata presso il centro Grandi ustionati, ha riportato ustioni di secondo grado sul 20 per cento della superficie corporea, in particolare agli arti e al volto, con prognosi di 30 giorni. La nonna, di 64 anni, anche lei di Sammichele di Bari, non dovrebbe aver riportato gravi ustioni. Dovrebbero essere invece più serie le ustioni riportate dalla seconda nipotina, di 8 anni, pure lei ricoverata presso il centro Grandi ustionati.

(La notizia su Brindisireport.it)

Ultimo aggiornamento ore 17

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento