Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Sport, solidarietà e aria aperta: in corsa con Vivicittà. L'edizione 2018 dedicata al comandante Nicola Marzulli

Torna uno degli eventi più amati dai podisti baresi, giunto al 32° anno. Previsto anche un divertente appuntamento dedicato ai cani e ai loro padroni

Torna uno degli appuntamenti più amati dai podisti baresi: il 15 aprile si svolgerà la 32ma edizione di Vivicittà, la storica manifestazione organizzata da Uisp e dall’Asd Road Runner Bari e dedicata alla solidarietà, allo sport e all’ambiente. Oltre alla corsa di 12 km e alla consueta non-competitiva da 4 a 12 km, ci sarà la novità della Dog Run, una passeggiata riservata agli amici a 4 zampe, su un percorso di 4 km. La partenza e l'arrivo delle prime due corse sarà in viale Einaudi, nelle vicinanze del parco 2 Giungo, con il tradizionale tragitto verso il centro e il lungomare. La passeggiata per i cani, invece partirà da largo 2 Giugno.

“Così come recita lo slogan - ha esordito Veronica D’Auria, presidente Uisp Bari, ricordando che l’edizione 2018 di Vivicittà sarà dedicata al comandante Nicola Marzulli - la vittoria sarà dedicata a chi sarà presente: vince chi c’è. Vinceranno le famiglie, i bambini, il divertimento, la voglia di stare insieme. L’anno scorso aprimmo l’Open Village, che allestiremo sempre a parco 2 Giugno e che rappresentava la nostra idea di sport basato sui valori sociali, sul senso di comunità, sull’uguaglianza e sulla lotta alle discriminazioni. Quest’anno abbiamo voluto fare di più con la manifestazione dedicata ai cani, perché la UISP è attenta alla solidarietà e a tutte le dinamiche sociali. Il nostro obiettivo è sempre quello di andare oltre la semplice corsa”. “Vivicittà è la corsa dei baresi per eccellenza - ha dichiarato l'assessore cittadino allo Sport, Pietro Petruzzelli - è forse l’unica gara che attraversa diversi quartieri della città. Per questo sono sempre onorato di presentarla ogni anno insieme agli organizzatori. Sono certamente cambiate tante cose negli anni, a partire dall’impegno dell’amministrazione comunale sulla promozione della corsa, anche per merito di Vivicittà. Correre non è una moda ma una sana abitudine che continueremo a diffondere per aumentare il tasso di sportivizzazione dei cittadini. Questa manifestazione, inoltre, riesce sempre a interpretare prima di tutti gli altri l’evoluzione dei tempi, come dimostra la corsa dedicata ai nostri amici a 4 zampe”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport, solidarietà e aria aperta: in corsa con Vivicittà. L'edizione 2018 dedicata al comandante Nicola Marzulli

BariToday è in caricamento