Domani sciopero dei supermercati in Puglia, i sindacati: "Chiuderli di domenica, proteggere i lavoratori"

La Filcams Cgil Puglia e le relative segreterie provinciali hanno proclamato per domani una giornata di agitazione in tutti i punti vendita delle attività commerciali alimentari della regione

La Filcams Cgil Puglia e le relative segreterie provinciali hanno proclamato per domani, domenica 29 marzo, lo sciopero in tutti i punti vendita delle attività commerciali alimentari della regione: la decisione è stata presa, nei giorni dell'emergenza coronavirus, poiché le aziende del settore non hanno preso in considerazione le richieste di chiusura dei punti vendita nelle giornate domenicali, a differenza di quanto accaduto in altre regioni.

"Tali richieste, più volte reiterate - spiega Filcams Cgil Puglia - hanno visto in questa fase alcune aziende raccogliere le nostre sollecitazioni, chiudendo la domenica ed altre decidere, ad oggi di non prevedere alcuna chiusura domenicale. Si sta creando così, un quadro di non omogeneità e confusione, nel settore e soprattutto nei lavoratori e nelle lavoratrici che rappresentiamo. Non è ammissibile che in un contesto di emergenza come questo si possa creare disparità fra i lavoratori, non tenendo minimamente in conto che sovraffollamento e la mancanza di rispetto delle disposizioni in materia di sicurezza, con evidenti problemi di contagio. In questi giorni, anche i lavoratori del comparto del commercio sono rimasti colpiti dal COVID-19 e purtroppo nessuno ne parla. Noi con questo sciopero vogliamo garantire innanzitutto la sicurezza dei lavoratori e il recupero necessario, oltre che dare la possibilità di trascorrere una domenica in famiglia per recuperare le forze necessarie per affrontare i giorni successivi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le lavoratrici e i lavoratori del commercio - aggiunge il sindacato -, garantiscono con il loro lavoro, ormai da oltre un mese, un servizio fondamentale alla collettività e lo fanno con sacrificio ed abnegazione, spesso con turni stressanti. Segnaliamo che restano in piedi tutte le criticità del settore, riscontrando ancora lavoro straordinario non pagato, lavoro non regolarizzato, utilizzo improprio di stagisti e tirocini formativi che nella situazione emergenziale sono estremamente difficili da monitorare. Vi è inoltre in tutte le aziende un tasso di assenteismo dovuto alla malattia e ai ricoveri per COVID-19, che purtroppo sono in crescita e questo determina un ulteriore innalzamento delle ore lavorate esponendo quindi i lavoratori in modo ancora più esponenziale al potenziale contagio. Questo è il tempo delle responsabilità, e le scriventi segreterie lo rivolgono a tutti i cittadini, ai clienti, ma soprattutto ai lavoratori e alle lavoratrici" conclude Filcams- Cgil

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si chiama ''1997 BQ'' ed è il gigantesco asteroide in avvicinamento alla Terra

  • Incidente mortale sulla SS100: impatto camion-auto, strada chiusa al traffico

  • In Puglia 27 nuovi casi di Coronavirus, Lopalco rassicura sull'impennata dei contagi: "Numeri riferiti a periodi precedenti"

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • Coronavirus, in Puglia otto nuovi positivi: sette casi sono in provincia di Bari

  • Furto con spaccata in via Carulli: assaltata gioielleria, malviventi via con il bottino

Torna su
BariToday è in caricamento