Mercoledì, 28 Luglio 2021
Economia Carbonara / Via di Carbonara Duomo

Vertenza ex CCR, i lavoratori tornano ad occupare la Cattedrale

A due settimane dalla riunione della Task Force regionale sull'occupazione gli ex dipendenti delle Case di Cura Riunite tornano a manifestare: "Quell'incontro è stato un fallimento"

Mentre in piazza Prefettura si svolge la manifestazione dei lavoratori della Cgil per lo sciopero europeo contro la crisi e l'austerità, gli ex dipendenti delle Case di Riunite tornano ad occupare la Cattedrale. A meno di un mese di distanza dalla prima azione dimostrativa, gli "invisibili ex CCR" - come essi stessi si sono definiti - sono tornati a ripetere l'iniziativa di protesta nella speranza di riuscire ancora una volta ad attirare l'attenzione sulla loro vertenza ed ottenere risposte definitive.

La riunione della task force regionale per l'occupazione avvenuta a fine ottobre, denunciano i lavoratori, si è rivelata un fallimento e si è tradotta in una semplice "passerella" per i rappresentanti delle istituzioni. Nel corso di quell'incontro, la Regione parlò di un possibile accordo con i Comuni per  la ricollocazione degli ex dipendenti ex CCR.

"Chiediamo - spiegano i lavoratori, che si dicono decisi a continuare la protesta - la presenza in questo luogo santo di tutte le forze politiche di questa città. Chiediamo la presenza del Presidente Vendola, sebbene il Governatore sia impegnato nella campagna elettorale nazionale per la candidatura a Premier, e non abbia ancora avuto modo di dedicare realmente tempo alla triste vicenda che ci coinvolge, chiediamo la presenza del Presidente della Provincia Schittulli e del Sindaco di Bari Emiliano. Chiediamo - continuano - al Sen. D’ambrosio Lettieri così come aveva preannunciato di attivare un tavolo ministeriale perché si ponga fine ad una autentica barbarie. Siamo, anche qui, a chiederci che fine ha fatto il Partito Democratico della Regione che con dichiarazioni rilasciate l’11 luglio 2012 assicurava che non saremmo stati lasciati soli e che nessuno si sarebbe dimenticato della nostra vertenza. Si deve procedere senza indugi ad individuare ogni strumento, normativo ed operativo, che assicuri il ricollocamento stabile di tutti gli ex CCR in mobilità. Se per noi non si può fare o non si vuol fare nulla per trovare soluzioni, abbiano i politici convocati il coraggio di dircelo di persona. Oltre alla nostra sconfitta, sarà la sconfitta di questa classe politica sia di sinistra che di destra".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza ex CCR, i lavoratori tornano ad occupare la Cattedrale

BariToday è in caricamento