Economia

Vertenza Om: trovata ipotesi di accordo, il 14 giugno al vaglio dei lavoratori

L'azienda ha proposto 40 mila euro per chi lascia subito l'azienda e 21 mila e 500 per chi rimane. Il 14 giugno assemblea dei sindacati e dei lavoratori per votare l'ipotesi di accordo

Sembra vicina ad una svolta la vicenda dei lavoratori della Om Carrelli di Modugno, i quali da tempo in cassa integrazione cercano  un'intesa con l'azienda per far fronte alla chiusura della fabbrica. Dopo le ipotesi sfumate di imprenditori pronti a rilevare l'azienda e di una possibile riconversione dell'azienda, negli ultimi incontri si è parlato essenzialmente dell'ammontare della cifra che l'azienda sarebbe disposta a elargire per la buonuscita dei lavoratori.

Dopo una prima proposta di 2 milioni messi sul tavolo in una prima riunione tenutasi a Confindustria Bari, nei seguenti incontri l'azienda si era detta disposta a versare fino a 5 milioni e mezzo di euro, cifra che però era stata considerata non sufficiente da parte dei sindacati e dei lavoratori, tanto che si era ritenuto necessario rimandare l'appuntamento con il Ministero dello Sviluppo Economico e fissare un ulteriore incontro.

Proprio questo incontro, che si è tenuto ieri nella sede di Confindustria Bari sembra essere il punto di svolta per una vicenda ormai lunghissima. Secondo quanto dice a Baritoday il sindacalista Cisl Gianfranco Michetti, ieri si è trovata un'ipotesi di accordo credibile che nei prossimi giorni verrà messa al vaglio dei lavoratori in un'assemblea.

L'azienda avrebbe infatti reso disponibile un incentivo alla mobilità di 40 mila euro ai lavoratori che decideranno di lasciare l'azienda nei primi tre mesi dopo l'accordo, mentre per chi deciderà di restare oltre il terzo mese sarà disponibile un incentivo straordinario per la chiusura della fabbrica di 21mila e 500 euro. Tutti quelli che decideranno di rimanere nell'azienda potranno usufruire ad ogni modo di una cassa integrazione per tutta la durata dei due anni  al termine della quale ricevere i 21 mila e 500 euro, sempre che nel primo anno decida di lasciare l'azienda almeno il 30% dei lavoratori.


Questa proposta potrebbe essere quindi quella che porrebbe la fine alla lunga trattativa, ma questo verrà deciso il 14 giugno, data in cui i sindacati e i quasi 300 lavoratori della Om Carrelli si riuniranno a Modugno, nei locali del comune messi a disposizione del sindaco Mimmo Gatti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Om: trovata ipotesi di accordo, il 14 giugno al vaglio dei lavoratori

BariToday è in caricamento