Antichi sapori che raccontano la storia: le vie della bella Putignano profumano di Taralli e Farinella

Cotti in antichi forni a legna, fragranti anelli di pasta non lievitata e sfarinato di orzo e ceci tostati: antichi sapori vivono immortali sulle tavole dei putignanesi

I prodotti della nostra Puglia hanno origini antiche e sono fortemente legati alla tradizione e alla storia del territorio come quelli di Putignano.  Alcuni di questi sono così noti da essere sconosciuti anche da lontano e così radicati da aver dato il loro nome ad una maschera del famoso carnevale locale, Farinella, forse perchè la sua storia è legata al salvataggio degli stessi putignanesi dall'invasione dei saraceni.

Oggi parliamo infatti della farinella e dei tipici taralli del territorio di Putignano.

Usata sin dal XIV secolo e ingrediente fondamentale nell’ alimentazione dei contadini, è ancora oggi un prodotto tipico di grande valore nella tradizione dell’ enogastronomia pugliese: tipica delizia culinaria di Putignano è la Farinella, uno sfarinato di orzo e ceci tostati, gustata in polvere accompagnata ai fichi secchi e alle cipolle selvatiche.

Per molto tempo questo sfarinato di ceci e orzo tostati e macinati sostituiva il pane e veniva anche mescolato ad altri prodotti per arricchire i pasti frugali, donava infatti spessore e pastosità ad altri ingredienti oltre che essere molto nutriente

Trasformandosi in un buffo Joker, la Farinella dà il nome alla tipica maschera rappresentativa del Carnevale di Putignano.

Famosi anche i taralli, rigorosamente fatti a mano con ingredienti genuini e cotti in antichi forni a legna.  Fragranti anelli di pasta non lievitata, nella ricetta classica sono a base di olio d’oliva, vino bianco e sale sono gustosi anche nelle varianti, dalle cipolle alle olive, dal sesamo, peperoncino, pepe ai funghi murgiani.

(Fonte ViaggiareinPuglia)


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento