Sport

As Bari, Garzelli: "Penalizzazione per l'Irpef nella prossima stagione"

Il direttore generale del club annuncia l'inevitabile deferimento e la successiva penalizzazione per la mancata regolarizzazione con l'erario del pagamento dell'Irpef relativa al trimestre

Il direttore generale del Bari Claudio Garzelli

Nuovo deferimento e nuova penalizzazione in arrivo nella prossima stagione per il club biancorosso a causa della mancata regolarizzazione con l'erario del pagamento dell'Irpef. Ad annunciarlo è stato ieri il direttore generale della squadra, Claudio Garzelli, il quale ha spiegato come gli arretrati Irpef siano stati completamente saldati dal club, ma restino invece parzialmente non pagati i debiti relativi al trimestre gennaio-marzo 2012, fatto che impedirà al club di trovarsi in regola entro il limite ultimo previsto per il pagamento dell'Irpef, fisssato al 15 maggio.

"Portiamo avanti un progetto che punta - ha spiegato il direttore genarle del club - alla ristrutturazione del nostro debito, attraverso una trattativa in corso con l'Agenzia delle entrate per una possibile rateizzazione del dovuto per l'Irpef".

"Abbiamo pagato gli stipendi - conclude Garzelli - e in vista della prossima iscrizione al campionato, abbiamo come obiettivo l'arrivo a un piano finanziario sostenibile che ci metta al riparo da nuove penalizzazioni. Allo stato resta la disponibilità piena dell'attuale proprietà a passare la mano a imprenditori che si facciano avanti per acquistare il Bari". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

As Bari, Garzelli: "Penalizzazione per l'Irpef nella prossima stagione"

BariToday è in caricamento