Giovedì, 17 Giugno 2021
Sport

Mangia sì, Oriali no. Chi raccoglierà l'eredità di Angelozzi?

Per il tecnico si è giunti alle battute finali. Con lui il Bari potrebbe ritrovare il modulo di Conte e Ventura. L'ex dirigente dell'Inter si allontana, Paparesta potrebbe svolgere anche il ruolo di Diesse

Nell'attesa che i tifosi metabolizzino l'emblema del cambiamento, ovvero il nuovo logo, c'è una squadra che è in attesa di essere costruita.

Sarà quasi certamente Devis Mangia il nuovo tecnico biancorosso; l'accordo con l'ex tecnico di Palermo, Spezia e della Nazionale Under 21, sembra essere giunto alle battute finali. 
Con Mangia ci sarà un mercato votato alla ricerca di esterni di qualità in grado di appoggiare la fase offensiva con costanza, per riproporre quel 4-2-4 che a Bari conoscono bene dopo le esperienze con Conte e Ventura.

A quale diesse spetterà il compito di cercare i giocatori richiesti dal futuro tecnico del Bari?
Molto probabilmente non sarà più Lele Oriali. L'ex dirigente dell'Inter non è del tutto convinto, o forse ci sono altre situazioni che stanno allontanando le parti. Non esistono per ora nomi di alternative credibili per svolgere il ruolo egregiamente ricoperto da Angelozzi negli ultimi anni, pertanto sta prendendo corpo sempre più l'ipotesi di un Paparesta tuttofare, impiegato non solo nelle faccende extracalcistiche, ma anche nelle concitate attività di uomo mercato. Il riscatto di Sabelli a titolo definitivo è stato frutto anche del suo lavoro, (in collaborazione con Angelozzi). Che sia l'inizio per lui di una nuova avventura? 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangia sì, Oriali no. Chi raccoglierà l'eredità di Angelozzi?

BariToday è in caricamento