Villaggio a Torre Quetta, ciclopasseggiata ed esibizioni: torna Baripedala con il 'Premio Marzulli'

Terza edizione per la due giorni all'insegna della cultura ciclabile, in programma questo weekend: da quest'anno un riconoscimento speciale alla memoria del Comandante della Polizia Locale scomparso pochi mesi fa

Due giorni dedicati alle due ruote tra percorsi teorico-pratici, esibizioni, ciclopasseggiate e una ciclofficina: sabato e domenica prossimi si svolgerà, a Torre Quetta, la terza edizione di 'Bari Pedala', organizzata dalla Scuola di Ciclismo “Franco Ballerini” in collaborazione con l’associazione Lezzanzare e il patrocinio dell’assessorato allo Sport del Comune di Bari e della FCI - Federazione Ciclistica Italiana. Sulla passeggiata della spiaggia barese sarà allestito un Villaggio che vedrà musica, giochi ed eventi. Tra le novità dell'edizione 2018 il concorso 'Iscriviti e vinci' e il premio Generale Marzulli, dedicato alla memoria del Comandante della Polizia Locale Nicola Marzulli, scomparso il 14 febbraio scorso: il riconoscimento prevede la consegna di una bici a un alunno di scuola elementare che si è particolarmente distinto durante l'anno scolastico per particolari qualità umane e/o civiche, consegnata domenica mattina in piazza Libertà al piccolo Pasquale. Da lì partirà la ciclopasseggiata che porterà i partecipanti, arrivati da 3 punti differenti del capoluogo, prima a Torre Quetta e poi anche a San Giorgio.

“Baripedala, giunta quest’anno alla terza edizione - ha detto l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli - è una manifestazione che incorpora diversi principi: la mobilità sostenibile, la promozione dell’uso della bicicletta sulle strade della città e l’educazione stradale. Questa manifestazione ha l’obiettivo di sensibilizzare il cittadino sul mondo delle due ruote, e consente di riappropriarsi degli spazi urbani. Grazie all’impegno delle più note associazioni ciclistiche baresi, la nostra città sta compiendo passi da gigante in tema di mobilità sostenibile. Una novità molto interessante di questa edizione è il premio dedicato al comandante Marzulli, che verrà conferito ad un ragazzo che si è distinto per senso civico: un modello positivo che ci aiuterà a far emergere la parte sana della società”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il significato dell’evento - ha spiegato Alessandro Antonacci dell'associazione 'Lezzanzare' - è certamente un’esortazione, e lo si nota sin dal titolo “Bari pedala”, non aspettare cioè che qualcun altro lo faccia per te. Quest’anno, a differenza della scorsa edizione, avremo a disposizione due giorni, nel corso dei quali le famiglie potranno portare i propri bambini in bici educandoli a un mondo fatto di ambiente, di regole da rispettare e di coesione umana.Il senso della manifestazione è anche quello di trasmettere buoni esempi. Per questo motivo, la ciclo-pedalata di domenica sarà aperta dal piccolo Pasquale, vincitore del Premio Marzulli: un riconoscimento nuovo, istituito perché i più piccoli comprendano che in questa città hanno prestato la loro opera uomini esemplari, non solo calciatori. Inoltre, è previsto anche un flash mob, in collaborazione con i bikers, a tema “woman respect” perché è giusto gridare tutti insieme al rispetto delle donne. Nel percorso, sarà incluso il passaggio dal luogo in cui fu ucciso il musicista Mimmo Bucci, investito da due motociclisti. È giusto, dunque, ricordare la sua memoria con la speranza che tutto ciò non accada più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento