menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabio Grosso (foto Fc Bari 1908)

Fabio Grosso (foto Fc Bari 1908)

Grosso pronto all'esordio: "Finalmente tocca a noi. Vogliamo partire col piede giusto"

Il tecnico biancorosso ha parlato alla vigilia della sfida d'esordio in Serie B alla guida del Bari: "Mi aspetto un Cesena organizzato ma noi entreremo in campo per vincere"

Poco più di ventiquattr'ore e il Bari farà il suo esordio stagionale in Serie B. Domani sera i galletti saranno di scena nel posticipo che chiuderà il primo turno del campionato cadetto ospitando il Cesena dell'ex Andrea Camplone. 

Sarà la prima partita in un campionato di professionisti per mister Fabio Grosso, l'uomo scelto da Giancaspro e Sogliano per provare a ricreare entusiasmo nella piazza barese, delusa da annate partite con grandi aspettative e poi concluse nel totale anonimato.

"C'è voglia di partire col piede giusto" 

"Ho sensazioni positive - ha esordito in conferenza stampa l'allenatore del Bari -. Siamo contenti: finalmente dopo un mese e dieci giorni di allenamento iniziamo ciò per cui stiamo lavorando duro. Ieri ho visto tutte belle gare, è un campionato con valori importanti e squadre competitive. Emozione? In questo momento il pensiero che mi accompagna è che domani toccherà a noi". Partire col piede giusto è fondamentale per lavorare con tranquillità e il tecnico di origini abruzzesi ne é perfettamente conscio: "Vogliamo iniziare bene mettendo in campo tutto ciò che abbiamo. In campionato i risultati determinano umori e giudizi. Non dobbiamo farci condizionare da questo, abbiamo una grande responsabilità, vogliamo riuscirci attraverso quello in cui crediamo. Ci vorrà sacrificio, le partite di ieri lo dimostrano. Sappiamo ci sarà bisogno di mettere tutto ciò che abbiamo per non avere rimpianti e lavorare sulle cose da migliorare".

Infermeria e ultime di formazione

Contro i romagnoli Grosso dovrebbe avere a disposizione tutti tranne tre elementi tra infortuni e squalifiche: "Domani mancheranno solo Sabelli e Masi, acciaccati, e Moras, squalificato. A malincuore qualcuno non sarà convocato ma da giovedì (a mercato chiuso ndr) cbiunque entri in quello spogliatoio dovrà sapere che ha responsaibilità importanti. Dando tutto si possono ottenere cose belle. Micai? E' a disposizione, Floro Flores anche ma partirà dalla panchina e potrà dare il contributo a gara in corso".

Obiettivi stagionali

Sebbene rispetto agli altri anni il Bari abbia iniziato la stagione mantenendo un profilo più basso è inevitabile che con i nomi arrivati dal calciomercato l'asticella degli obiettivi stagionali stia man mano alzandosi: "L'obiettivo non è di partire a fari spenti o accesi - ha messo in guardia il tecnico dei galletti -. Bisogna dare il massimo sfruttando le qualità che abbiamo. Sappiamo che facciamo parte di un campionato dai livelli molto alti. Starà a noi delineare gli obiettivi. Riuscire a dare il massimo creando entusiasmo in una piazza. Non mi piace regalare parole inutili. A me piace lavorare. I ragazzi mi stanno dando disponibilità, pronunciare parole come promozione o playoff ora non avrebbe senso. Non mi sto nascondendo, so che ho delle responsabilità, questa è Bari. Non deve diventare un peso, dobbiamo trasformare il tutto in una spinta".

Gli ultimi arrivi dal mercato

In attesa di Blanchard e di perfezionare le ultime uscite, Grosso ha commentato l'arrivo in prestito dalla Juventus di Luca Marrone: "L'ho trovato bene, è pronto per dare una mano alla causa. E' venuto con grande spirito e voglia, ha passato un lungo tratto senza riuscire ad essere protagonista, ora è arrivato per lui il momento di determinare il suo percorso. Il ruolo? Lo vedremo (Marrone può agire sia da centrocampista sia da difensore ndr), l'importante è che ne sappiano fare diversi. A seconda di dove ci sarà bisogno. Anderson e Marquez (i due calciatori in prova col Bari ndr)? In questo momento, con tutto il rispetto non sono la priorità. Hanno qualità, vedremo cosa fare con loro".

Il Cesena di Camplone

Di fronte a sé il Bari troverà il Cesena guidato da Andrea Camplone, per sei mesi tecnico proprio dei galletti. "Che avversario mi aspetto? Sicuramente una squadra pimpante e organizzata - ha detto Grosso a proposito dei romagnoli -. Contro il Genoa in Coppa Italia hanno fatto un'ottima partita, lavorano con lo stesso allenatore da tempo anche se hanno cambiato giocatori. Faremo il possibile per essere pronti e provare a superarli. Vogliamo vincere contro ogni avversario, pur sapendo che non sarà facile. Il nostro primo obiettivo è superare gli avversari e lo sarà anche domani".

Gerarchie in rosa e modulo

Il mercato non è ancora concluso e la stagione è appena ai nastri di partenza, Grosso quindi non ha ancora delineato definitivamente il gruppo su cui puntare con continuità: "Gerarchie? E' presto... Ho tanti ragazzi bravi a disposizione. Di volta in volta metterò in campo la miglior formazione. Ho questo compito e me lo prendo volentieri. Farò le scelte con la massima lealtà. Il Modulo? Di base è il 4-3-3 ma potrebbe capitare di cambiare a gara in corso. Vedendoci dall'alto potrete accorgervene. A me piace far giocare i ragazzi al loro posto". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento