Questione stadio, Decaro: "A giorni il bando per la gestione del San Nicola"

Il primo cittadino apre all'FC Bari 1908: "Da parte dell'amministrazione comunale c'è sempre stata la disponibilità a cedere lo stadio alla società di calcio al fine di valorizzarlo"

Nelle ultime settimane ha tenuto banco il braccio di ferro tra il Campidoglio e la dirigenza dell'A.S. Roma in merito alla realizzazione del nuovo stadio dei giallorossi. Alla fine il club di Pallotta è riuscito a strappare il "sì" della giunta Raggi pur accettando diverse modifiche rispetto al progetto originale.

Il dibattito sugli stadi, spesso vecchi e bisognosi di manutenzione, interessa molte città italiane con dinamiche più o meno simili. Ne sa qualcosa anche Bari dove il Comune e il club hanno finora rinnovato periodicamente la concessione dello Stadio San Nicola ma mai così a lungo da poter permettere una politica di interventi idonei ad ammodernare l'impianto progettato da Renzo Piano per i Mondiali del '90.

A tal proposito pare esserci un importante segnale d'apertura da parte dell'amministrazione comunale. In un'intervista rilasciata ai microfoni di Passione Bari, trasmissione di approfondimento sportivo in onda su Radio Selene, il sindaco di Bari Antonio Decaro ha parlato proprio del bando per la gestione dello stadio.

"Siamo pronti - ha dichiarato il primo cittadino -. Tra qualche giorno il bando sarà a disposizione di tutti. La speranza è che ci siano società, aziende disponibili a investire in collaborazione ovviamente con la squadra di calcio. Da parte dell'amministrazione comunale c'è sempre stata la disponibilità a cedere lo stadio alla società di calcio così come accade in tutte le altre città italiane. Siamo disponibili a metterlo a disposizione autorizzare opere che possano valorizzare l'impianto sia dal punto di vista sportivo sia dal punto di vista economico".

"Noi abbiamo detto più volte alla società che siamo disponibili a cedere lo stadio in gestione per quanto più tempo possibile - ha aggiunto il sindaco -. Il comune non ha interesse specifico a gestire lo stadio serve per la squadra di calcio e per le attività collaterali alle attività sportive. Se chi gestirà lo stadio insieme alla squadra vorrà gestire anche dei concerti abbiamo più volte detto che questo sarà possibile. Vogliamo consentire alla società di fare dei lavori di ammodernamento, sperando di portare la squardra di calcio in serie A e di avere la necessità di uno stadio moderno confortevole e tecnologicamente più avanzato".

Recentemente il presidente dei galletti Cosmo Antonio Giancaspro ha parlato dell'eventuale costruzione di un centro sportivo, non escludendo che esso possa sorgere fuori dai confini cittadini. "Non penso sarebbe una sconfitta per Bari - ha affermato Decaro a tal proposito -. Siamo un'area metropolitana e quando vado allo stadio accanto a me siedono due o tre sindaci di comuni dell'area metropolitana. Il Bari non è solo un patrimonio della città, ma anche delle zone limitrofe. Se si possono creare ulteriori relazioni con i comuni dell'area metropolitana, anche dal punto di vista sportivo, ben venga". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine il primo cittadino ha parlato anche delle vicende sportive della squadra di Colantuono: "Quanto sono fiducioso? Un po'. Incrociamo le dita, la sensazione è positiva, si sente la mano dell'allenatore. I nuovi innesti, in particolare Floro Flores e Galano hanno dato più incisività sotto porta. Tengo le dita incrociate ma non dico nulla per scaramanzia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento