Coppa Italia, Bari fuori a testa alta con la Spal: galletti eliminati ai calci di rigore

Nel 2° turno di Coppa Italia la squadra di Auteri è stata eliminata ai calci di rigore dopo aver concluso sullo 0-0 i tempi regolamentari e supplementari. Fatali gli errori dal dischetto di Candellone e Minelli

Esce battuto soltanto ai rigori il Bari, eliminato nel secondo turno di Coppa Italia sul campo della Spal. Dopo aver concluso i 90' regolamentari e i tempi supplementari sullo 0-0 tenendo testa ad avversari di una categoria superiore, per i biancorossi è stata fatale la lotteria dei calci di rigore (errori di Candellone e Minelli).

Auteri può comunque dirsi soddisfatto della prova dei suoi che nonostante le tante riserve hanno giocato con ordine e personalità al cospetto di un avversario appena retrocesso dalla Serie A, tanti calciatori importanti per la categoria e un'intelaiatura collaudata. Ora la testa dei biancorossi è rivolta all'esordio casalingo in campionato fissato per domenica 4 ottobre allo Stadio San Nicola alle 15:00 contro il Teramo.

Spal-Bari, la cronaca

Tante seconde linee in entrambi gli schieramenti, nel Bari c'è Marfella in porta, debutta il nuovo acquisto Semenzato. Al 2' subito pericoloso l'esterno biancazzurro Sernicola, con un tiro da posizione defilata: si rifugia in angolo Marfella. La Spal controlla il gioco, il Bari prova a fare partita in contropiede. Al 10' pericolosi gli emiliani con il bel dialogo tra Castro ed Esposito, bravo ad evitare guai in uscita bassa Marfella. Al 19' conclusione sballata di De Risio su assist di D'Ursi. Spreca ancora al 28' Sernicola che da buona posizione preferisce calciare anziché servire Paloschi causando le lamentele del compagno. Il Bari prova a riaffacciarsi in attacco con un colpo di testa di D'Ursi facile preda di Thiam. Al 43' Sebastiano Esposito lavora un buon pallone per Murgia, l'ex laziale colpisce di prima intenzione ma non inquadra lo specchio. La prima frazione finisce a reti bianche.

Cambio al rientro in campo per i padroni di casa: dentro Tomovic per Salamon. Primo tentativo della ripresa di marca spallina con una conclusione dal limite di Castro agilmente controllata da Marfella. Al 52' azione avvolgente del Bari: D'Ursi trova Candellone in area di rigore, l'ex Pordenone però colpisce male di testa e Thiam fa sua la sfera senza affanni. La Spal si riaffaccia dalle parti di Marfella con le soluzioni dalla distanza: ci provano prima Murgia, poi Castro, in entrambi i casi il portiere biancorosso fa buona guardia. Dopo un'ora di gioco Auteri manda in campo Marras per Semenzato. Reclama per un contatto in area la Spal, ma Sozza lascia giocare. A 20' dalla fine fuori D'Ursi e Corsinelli sostituiti da Ciofani e Antenucci: applausi per il grande ex della partita. Auteri manda in campo anche Bianco e Sabbione per Andreoni e Maita, la Spal attacca e ci prova prima con Jankovic, poi con Sebastiano Esposito. All'86' Jankovic calcia da ottima posizione, reattivo Marfella. Grande occasione all'87' per il Bari: Antenucci trova una bella imbucata per Celiento, da buonissima posizione il difensore biancorosso angola troppo il tiro e non inquadra lo specchio della porta. Nel finale ancora un'occasione a testa: sinistro debole di Antenucci parato da Thiam, poi un colpo di testa di Tomovic parato da Marfella. Nulla di fatto al 90' per cui il match va ai supplementari.

Nella Spal dentro Dickmann per Spaltro. Al 10' del primo extra-time grande opportunità per Esposito, bravo a liberarsi tra i centrali biancorossi e sfortunato a calciare sul palo. Reazione Bari con Antenucci chiuso in angolo. Nel secondo supplementare subito un tiro di Dickmann, alto di poco sopra la traversa. Dopo 5' tiro dalla distanza di Antenucci, para Thiam. Per decidere il vincitore non sono sufficienti neanche 120' si va ai rigori.

Dal dischetto finisce 4-2 per i padroni di casa: per la Spal vanno a segno Salvatore Esposito, Jankovic, Sebastiano Esposito e Tomovic che rimedia all'errore di Floccari. Per i pugliesi fatali gli errori di Candellone e Minelli. La Spal si qualifica al terzo turno dove il 28 ottobre incontrerà il Crotone.

Il tabellino di Spal-Bari 0-0 (4-2 d.c.r)

SPAL (3-4-1-2): Thiam; Spaltro (91' Dickmann), Salamon (46' Tomovic), Ranieri; Sernicola, Murgia (117' Missiroli), Sal. Esposito, Sala; Castro (62' Jankovic); Paloschi (62' Floccari), Seb. Esposito. A disp.: Berisha, Galeotti, Tunjov, Strefezza, Seck, Owolabi, Brignola. All. Marino

BARI (3-4-3): Marfella; Celiento, Minelli, Perrotta; Andreoni (79' Bianco), Maita (79' Sabbione), De Risio, Semenzato (61' Marras); Corsinelli (71' Ciofani), Candellone, D’Ursi (71' Antenucci). A disp.: Frattali, Liso, Di Cesare, Esposito, Stasi, Polichetti. All. Auteri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arbitro: Sozza di Seregno
Note - Ammoniti Murgia, Ranieri, Jankovic (S), De Risio (B)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento