Colantuono non ci sta: "Critiche eccessive dopo Ascoli. Siamo pur sempre in emergenza"

Il tecnico biancorosso ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara con la Spal: "Giochiamo contro una squadra in forma. Abbiamo ancora tante assenze ma vogliamo far bene"

Ultimo appuntamento del 2016 per il Bari di Stefano Colantuono che domani sera ospiterà la SPAL al San Nicola per il 21° turno di Serie B. Gli emiliani, neopromossi, stanno sorprendendo gli addetti ai lavori a suon di risultati e occupano attualmente il terzo posto in solitaria con 35 punti, ben 7 in più del Bari, nono a quota 28. Per i galletti i 90' contro la squadra di Semplici costituiscono un'ulteriore occasione per accorciare ulteriormente sulla zona play-off e chiudere un girone d'andata segnato da tante difficoltà. 

Della gara di domani ha parlato in conferenza stampa il tecnico biancorosso Colantuono. Ecco le sue parole ai cronisti presenti:

Tutti parlano del Bari come una corazzata...
"Sì, è un film già visto, lo fanno perché nella peggiore delle ipotesi hanno perso con una squadra costruita per vincere. Non so quali fossero i programmi all'inizio dell'anno, ma nessuno ha parlato di ammazzare il campionato. Il presidente, che io ricordi, perlò di un programma triennale. Sarà per via del blasone del club che tutti pensano si debba stravincere. Gli obiettivi vanno centrati, non sbandierati. Dal Bari ci si aspetta un campionato di rilievo. Quest'anno ci sono state tante problematiche, il passaggio di proprietà, ora ci vuole un po' di calma. La Serie B poi è strana, guardate il Trapani, lottava per la A e ora è in fondo alla classifica. ma ne potrei citare altre. I nomi non fanno i punti, i punti si fanno se si gioca a una certa maniera.

Avete già discusso del mercato di gennaio?
"Non ne voglio parlare fin quando non ci sarà la sosta. A gennaio non è neanche semplice, ci sono da sistemare tante cose. Ora pensiamo alla SPAL".

Ancora tante assenze...
"Anche questa partita nasce sotto tante difficoltà. Perdiamo pezzi, ma almeno il gruppo sta dimostrando grande applicazione e voglia di mettersi in discussione. Sono convinto che faremo la prestazione aldilà del sistema di gioco"

Vista l'indisponibilità di Cassani chi agirà a sinistra?
"Qualcuno giocherà, riusciremo a tirar fuori qualcosa. La squadra è molto applicata, non ho grandi problemi, mi spiace solo non poterli scegliere tutti".

Post-Ascoli?
Ho visto un articolo che non mi è piaciuto, riferito alla partita di Ascoli, ci vorrebbe un po' più d'equlibrio. Siamo stati dipinti come una sorta di armata Brancaleone... L'Ascoli contro l'Entella ha vinto la partita in due minuti, noi abbiamo giocato con un uomo in meno per lunghissimo tempo, è per quello che ci siamo difesi. La fase difensiva è stata fatta in difficoltà, ci può stare concedere qualcosa. E' una disamina che non tiene conto per l'uomo in meno. Noi in dieci siamo addirittura andati in vantaggio. Brienza poco lucido? Non condivido, Maniero era isolato ma era difficile affiancargli qualcuno visto che in 9 dovevamo difendere. Il corner da cui è nato l'angolo l'ha preso Maniero. I cross? Ne abbiamo fatti ben undici. C'è stato un terzo cambio, con Valiani, con la squadra schiacciata, l'unico giocatore di gestione era lui e abbiamo messo Brienza davanti. Siamo stati sfortunati, il pareggio ci sta, fa parte del gioco, dispiace e tanto. Io avrei dato risalto alla prestazione, nelle ultime sette partite abbiamo fatto dodici punti. Stiamo lavorando in grande emergenza, abbiamo fatto partite contro squadre importanti".

Ci dice qualcosa sulla gestione dei cambi?
"Nel finale ho tolto Romizi e non Basha già ammonito proprio per non togliere centimetri durante l'assedio dell'Ascoli. Maniero l'ho tolto perché zoppicava, sta giocando ma ha problemi fisici, stiamo cercando di preservarlo"

Cosa pensa della Spal?
"E' una squadra forte, non è che bisogna dire molto. E' la sorpresa del campionato, si conoscono bene, hanno costruito una rosa all'altezza. In queste ultime 7-8 partite è una delle squadre che hanno fatto più punti. Sarà un big match quando avremo continuità per proiettarci in posizioni di classifica migliori di queste. Il nostro obiettivo in queste gare era avvicinarci alla zona play-off, tutto sommato ci siamo riusciti, mi è dispiaciuto allontanarmi dall'ottavo posto ma possiamo tornarci. Aldilà delle defezioni, la partita ce la vogliamo giocare. In casa abbiamo sempre fatto bene, abbiamo l'aiuto del pubblico che ci farà sentire meno i tanti problemi avuti anche questa settimana".

Il Bari al 90' era a sei punti dal secondo posto...
"Per chi insegue le problematiche sono sempre due: le tue e quelle degli altri. Dobbiamo puntarci, i punti a chi sta davanti puoi toglierli se riesci a vincere. Il nostro percorso potrà essere più semplice se questa partita riusciremo a farla a una certa maniera. Rosicchiamo punti alle altre, questa gara è importante. Dovremo fare un girone di ritorno di grande spolvero. Bisognerà vincere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attacco fa fatica...
"Maniero ha avuto anche una chance, poteva tirare ha preferito crossare. Domenica secondo me ha fatto meglio. Purtroppo da qualche settimana ha problemi al ginocchio e lo dobbiamo gestire. Domani tutta la squadra farà una grande partita. Dovremo migliorare nel gioco, abbiamo voglia, volontà, organizzazione. Nelle mie 7 partite siamo una delle migliori difese, abbiamo dato buoni segnali, non dobbiamo abbandonarli. I ragazzi si stanno dando molto da fare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento