Attualità

Nel Barese si conferma la risalita dei casi Covid: cresce il tasso di incidenza, "prevalenza di positività tra i più giovani"

Il report Asl relativo alla settimana 19-15 luglio: il tasso settimanale per 100mila abitanti, in crescita per la terza settimana, passa da 10,8 a 18. I Comuni a zero casi sono dieci

Passa da 10,8 a 18 il tasso settimanale di incidenza Covid per 100mila abitanti nell'area metropolitana di Bari. E' quanto emerge dall'ultimo report della Asl Bari, relativo alla settimana 19-25 luglio. Un dato che registra un rialzo dei casi positivi per la terza settimana consecutiva, "con una prevalenza di positività - fa sapere la Asl Bari - riscontrate tra le fasce d’età più giovani". Nel periodo preso in esame, i nuovi casi sul territorio provinciale sono complessivamente 221, contro i 133 della settimana precedente.

La situazione a Bari città

Nel capoluogo il tasso di incidenza, con 64 casi complessivi, si attesta a 20,3, contro il 7,6 della settimana 12-18 luglio (con 24 casi).

La situazione in provincia

In provincia scendono da sedici a dieci i Comuni a zero casi. Sono: Adelfia, Binetto, Capurso, Cellamare, Poggiorsini, Sammichele, Sannicandro, Terlizzi, Toritto, Turi. I Comuni con un solo caso sono invece: Bitritto, Cassano, Gioia del Colle, Locorotondo, Valenzano (nel report precedente erano nove). Altri sedici Comuni si attestano nella forbice 2-5 casi. A far registrare l'incidenza più alta è Castellana, con 103,8 per un totale di venti casi.

Avanti con i vaccini: superato il milione e mezzo di somministrazioni

Continuano ad essere in costante crescita i dati della campagna vaccinale. Sono quasi 75mila le dosi di vaccino iniettate nell’ultima settimana, mentre dall’inizio della campagna è stata superata la soglia del milione e mezzo in tutto il territorio: 1.555.667 per l’esattezza, tra prime e seconde dosi. "Numeri consistenti - sottolinenano dalla Asl - che si riflettono sui dati di copertura della popolazione, raggiunta in tutte le fasce d’età e con livelli elevati, in questa fase soprattutto tra le generazioni più giovani". In dettaglio, ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino il 78% della popolazione vaccinabile (dai 12 anni in su) e il 62% ha completato il ciclo di immunizzazione. Percentuali che nella città di Bari toccano rispettivamente il 79% e il 64%. Analizzando le percentuali di copertura delle diverse decadi di età, spiccano i dati molto alti raggiunti dai 50 anni in poi. Hanno ricevuto la prima dose il 94% degli over 80 (l’89 con doppia dose), il 96% dei 70-79enni (l’86 entrambe) e ancora il 92% dei 60-69enni e l’86% dei 50-59enni. In decisa crescita anche le fasce d’età inferiori, vaccinate almeno con una dose: 40-49 anni (77%), 30-39 (67%), 20-29 (63%) e 12-19 (44%).


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel Barese si conferma la risalita dei casi Covid: cresce il tasso di incidenza, "prevalenza di positività tra i più giovani"

BariToday è in caricamento