rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

Messa all'alba in Basilica e fiaccolata, Bari celebra San Nicola: fra tradizioni e limitazioni anticovid la città ritrova la sua festa

Dopo la messa a porte chiuse e lo stop a tutti gli appuntamenti di un anno fa, la città torna a festeggiare il San Nicola dei baresi , anche se restano le misure legate alla situazione Covid, dagli accessi contingentati in Basilica alla processione sostituita con il passaggio in auto della statua

Nel giorno dedicato a San Nicola, Bari ritrova (almeno in parte) le tradizioni che la legano al suo Santo. Anche se tra restrizioni e riti 'modificati' nel rispetto della situazione Covid, i baresi tornano a celebrare il 6 dicembre, giorno in cui la Chiesa cattolica ricorda il Santo di Myra, e in cui tradizionalmente, a Bari, si apre il periodo delle festività natalizie. 

Rispetto alla messa a porte chiuse e allo stop a tutte le iniziative imposto un anno fa dalla pandemia, quest'anno i baresi hanno potuto far ritorno in Basilica per le celebrazioni (a cominciare dalla tradizionale Messa delle 5, presieduta dal rettore, padre Giovanni Distante), anche se accessi contingentati e percorsi in entrata e in uscita dalla chiesa ben delimitati, per evitare assembramenti. Un rito caro ai baresi, al quale tanti hanno partecipato (nei limiti, appunto, degli accessi consentiti), nonostante la pioggia. Le celebrazioni religiose proseguiranno in Basilica per tutta la giornata, con Messe alle 7.30, alle 10.30 e alle 12. Alle 18 la Messa sarà presieduta dall'arcivescovo di Bari-Bitonto, monsignor Giuseppe Satriano. A seguire, la tradizionale processione per le strade di Bari vecchia sarà sostituita quest'anno, sempre in ottica antiassembramenti, dal passaggio della statua in auto: il percorso, con partenza da piazza San Nicola, toccherà largo Urbano II, il lungomare Imperatore Augusto, corso Vittorio Emanuele, piazza Garibaldi, via San Francesco d'Assisi, Giardini d'Aragona, corso de Tullio, per poi far ritorno in Basilica.

"Con la gioia nel cuore, tanta attenzione e un po' di pioggia, stiamo tornando a vivere la nostra comunità", scrive su Fb il sindaco Antonio Decaro, augurando in un post un buon San Nicola ai baresi.

Quanto alle tradizioni del 6 dicembre, Bari ha ritrovato anche un altro appuntamento: quello della fiaccolata nicolaiana - anche in questo caso, la pioggia non ha fermato i partecipanti - che però quest'anno ha visto un percorso diverso. I runner, in partenza da tre diversi punti della città, si sono ritrovati davanti al Margherita, per poi percorrere la Muraglia e raggiungere largo Vito Maurogiovanni, dove sono stati raggiunti da padre Giovanni Distante, per un momento di preghiera. Niente ritrovo sul sagrato sulla Basilica, dunque, e niente cioccolata calda e savoiardi tra i vicoli di Bari vecchia (altro amatissimo rito del 6 dicembre) per evitare assembramenti.

Per le strade non mancherà invece la musica, affidata agli Zampognari di Santeramo, alla 'Bassa Banda' di Vito Guerra e alla banda 'Santa Cecilia'. A concludere la giornata, alle ore 21.30, lo spettacolo pirotecnico della ditta 'Firelight' dal molo Sant'Antonio. (Qui il programma completo della giornata)

Partono gli eventi del 'Natale a Bari'

Parallelamente, come da tradizione, nel corso della giornata prenderanno il via le iniziative promosse dal Comune per il periodo delle Feste. Saranno aperti al pubblico i mercatini promossi dall'Assessorato allo Sviluppo Economico e allestiti tra via Venezia e piazza Mercantile, sulla Muraglia, così come è prevista l'accensione del grande albero di Natale allestito in piazza del Ferrarese, che tuttavia non sarà accompagnata da alcun evento, per evitare assembramenti incontrollati. L'8 dicembre, invece, è prevista l'apertura del Villaggio di Babbo Natale in piazza Umberto.

(foto Fb Antonio Decaro)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messa all'alba in Basilica e fiaccolata, Bari celebra San Nicola: fra tradizioni e limitazioni anticovid la città ritrova la sua festa

BariToday è in caricamento