Cronaca

A febbraio svolta societaria per il Bari? Paparesta: "Siamo positivi"

Da settimane si starebbe lavorando sottotraccia con imprenditori non pugliesi per arrivare alla cessione del club. Il manager biancorosso: "Tutto verrà svelato solo se si giungerà a un accordo concreto"

Le migliori trattative, di solito, sono quelle a fari spenti, lontano dal clamore e dalle speculazioni. Quelle relative al Bari calcio raramente hanno seguito questo copione, determinando fallimenti uno dopo l'altro e, di conseguenza, disaffezione da parte dei tifosi. Da qualche settimana però, sottotraccia starebbero maturando nuove prospettive per il club biancorosso. Lo lascia intendere, con garbo e discrezione, il club manager Gianluca Paparesta, in un'intervista al Corriere del Mezzogiorno: "Voglio pensare positivo - afferma - ma senza illudere nessuno. Si tratta di un’operazione complessa, ma estremamente intrigante".

Paparesta non vuole aggiungere dettagli: "Nomi su eventuali trattative saranno resi noti soltanto se arriveremo ad una firma su un impegno concreto", afferma, per non "creare aspettative fuorvianti". I tempi potrebbero essere molto più stretti di quello che si possa immaginare: " Entro una quindicina di giorni - prosegue Paparesta nell'intervista - dovremo avere un quadro chiaro per arrivare ad alcune conclusioni non oltre metà febbraio".

Il tempo stringe e il Bari ha bisogno di certezze per via dei problemi societari, dovendo decidere su come fare cassa per pagare stipendi e tasse. Di conseguenza verrà impostato il mercato, dal quale non dovrebbero arrivare nomi altisonanti. Nel caso non ci dovessero essere novità positive in merito all'ipotetica trattativa, "vorrà dire  - aggiunge - che tutti dovremo fare le opportune valutazioni. La società ed il sottoscritto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A febbraio svolta societaria per il Bari? Paparesta: "Siamo positivi"

BariToday è in caricamento