Cronaca

Bimba abbandonata in spiaggia a Monopoli: convalidato il fermo della 23enne

La donna si è avvalsa della facoltà di non rispondere davanti al gip. Eseguita l'autopsia sul corpicino della piccola: per i medici legali sarebbe morta per il freddo e l'acqua di mare

E' stato convalidato il fermo della 23enne originaria di Castellana Grotte accusata di aver abbandonato il feto di una neonata in spiaggia, provocandone la morte. La giovane, attualmente detenuta nel carcere di Trani, si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Le indagini condotte dal pm Giuseppe Dentamaro, nei prossimi giorni, potranno fornire, attraverso l'esame del dna, la certezza che la 23enne sia la mamma, o meno, della piccola, rinvenuta il 16 febbraio scorso in una spiaggia a Cala Monaci. La bambina era stata ribattezzata dagli inquirenti Chiaraluna: il corpicino è stato sottoposto ad autopsia da parte del medico legale Francesco Introna. Secondo gli investigatori, la neonata sarebbe morta a causa del freddo e dell'acqua di mare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba abbandonata in spiaggia a Monopoli: convalidato il fermo della 23enne

BariToday è in caricamento