Cronaca Murat / Via Dante

Abitazioni non a norma e affitti in nero ai migranti: proseguono i controlli al Libertà

Non si fermano le attività della polizia locale, supportata dalla polizia di Stato: nel mirino in particolare le residenze occupate da cittadini stranieri, spesso inadeguate dal punto di vista delle condizioni igienico-sanitarie

Controlli sulla regolarità degli affitti, sulle condizioni igienico-sanitarie dei locali occupati e sui permessi di soggiorno degli occupanti. Si concentrano essenzialmente su questi aspetti gli accertamenti portati avanti in questi mesi dalla Polizia locale, in particolare al quartiere Libertà. Le verifiche vengono condotte con il supporto della polizia di Stato e del personale tecnico del settore Polizia Edilizia del Comune di Bari.

Come già anticipato, nella giornata di ieri i controlli si sono concentrati su un intero stabile di via Dante, dove gli agenti hanno identificato sette cittadini stranieri tra cui 4 nigeriani, 2 georgiani e uno di nazionalità romena. 

Da successivi accertamenti condotti attraverso la banca dati dell’Anagrafe centrale è emerso che al civico riferito all’immobile ispezionato, sono risultati essere residenti dodici cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari), di cui solo tre presenti sul luogo al momento del controllo. 

Sono in corso da parte del Settore P.G. della Polizia Locale ulteriori accertamenti sulla regolarità dei contratti di locazione, sulle condizioni igienico sanitarie dei locali, sugli eventuali abusi edilizi rilevati  oltre agli accertamenti sui permessi di soggiorno per verificarne la regolarità della permanenza sul territorio nazionale dei soggetti identificati. 

Si tratta - spiegano dalla Polizia locale - di un intervento che rientra nella programmazione generale dei controlli prevista e organizzata, di concerto con le altre forze di polizia, anche in altri quartieri della Città che già da alcuni mesi sono stati interessati dalle verifiche.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abitazioni non a norma e affitti in nero ai migranti: proseguono i controlli al Libertà

BariToday è in caricamento