rotate-mobile
Cronaca

A Bari si pedala sempre meno: in un anno perse 18 posizioni per chilometri percorsi

Nell'European cycling challenge la città si è piazzata 41esima su 52 comuni partecipanti, con 8629 chilometri in un mese, di cui più di un terzo da una sola persona

Quanto hanno pedalato i baresi nel mese di maggio? Oltre 8500 chilometri, 8629 per la precisione. A certificarlo è l'edizione 2017 dell'European cycling challenge, la competizione europea che fa scontrare 52 città sulla distanza percorsa con le bici. In classifica Bari è però lontana dalla top 10: il capoluogo pugliese si piazza 41esimo grazie alle pedalate di 131 partecipanti (ma solo 59 hanno percorso almeno un chilometro). Numeri ben lontani dalle città più attive a livello ciclistico, con la polacca Gdansk (831mila chilometri) e la turca Izmir (855mila chilometri) ad occupare le prime due posizioni. Un risultato nettamente peggiore rispetto allo scorso anno, quando la città si piazzò al 23esimo posto.

Certo, bisogna tenere a mente la sproporzione con il numero di partecipanti attivi - poco superiore ai 3mila per entrambe le due top -, ma non si può non notare che i baresi, nonostante gli sforzi dell'amministrazione per dotarla di nuove piste ciclabili, devono ancora imparare a sfruttare la bici: secondo le statistiche della competizione ogni 1000 abitanti sono stati percorsi 26 chilometri, talmente pochi da relegare la città anche al di sotto del risultato generale, ovvero al 44esimo posto.

3MILA KM PERCORSI DA UN SOLO CICLISTA - Andando a spulciare i dati, si nota un altro dato importante: un solo ciclista, Giuseppe Semeraro del team Ciclospazio, ha percorso oltre un terzo del totale dei chilometri (3375). Il secondo classificato tra i ciclisti in città si ferma ad una distanza nettamente più bassa, 729 chilometri, e basta arrivare al 16esimo partecipante per attestarsi al di sotto dei 100 chilometri totali percorsi in un mese (dal primo al 31 maggio si è tenuta la competizione).

L'ASSESSORE: "SIAMO PARTITI TARDI" - A motivare il 'crollo' di posizione, secondo l'assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, sarebbe anche un ritardo nella comunicazione e una difficoltà nell'uso dell'app che conta i chilometri percorsi dai ciclisti. "Purtroppo siamo partiti a pubblicizzare l'evento pochi giorni prima l'inizio della sfida, aspetto che ci ha penalizzato, insieme alle problematiche relative all'applicazione fornita dagli organizzatori, da alcuni ciclisti giudicata di difficile comprensione. Ho notato poi anche minore entusiasmo per l'iniziativa rispetto allo scorso anno, quando facemmo un risultato ottimo anche tra le città italiane". La volontà di cambiare le cose da parte dell'amministrazione però c'è: "Noi - conclude Petruzzelli - ci stiamo impegnando a diffondere una cultura del ciclismo, anche con le ultime chiusure domenicali del lungomare alle auto, così da dare la possibilità ai ciclisti di godersi una pedalata in un'area estesa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bari si pedala sempre meno: in un anno perse 18 posizioni per chilometri percorsi

BariToday è in caricamento