Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Guardia medica pediatrica nei weekend, dopo la petizione l'annuncio: "Partirà il primo dicembre"

La conferma di Emiliano dopo l'appello online lanciato dalla community "Mamme e future mamme di Bari": il servizio, già annunciato nei mesi scorsi, dovrebbe partire il mese prossimo. Ma il servizio non sarà h24

Per chiedere l'attivazione del servizio, si era mobilitata nei giorni scorsi la community 'Mamme e future mamme di Bari', con una petizione online che in 24 ore aveva raccolto oltre cinquemila firme. Ora arriva l'annuncio: la guardia medica pediatrica nei weekend e nei giorni festivi sarà attivata anche a Bari a partire dal prossimo primo dicembre.

La notizia dell'avvio dello Scap (Servizio di consulenza pediatrica ambulatoriale), diffusa dal direttore della Asl Vito Montanaro dalle colonne di Repubblica Bari, è stata confermata dal presidente della Regione Emiliano, che con un post su Fb ha ringraziato "tutte le neomamme e future mamme che hanno firmato" la petizione. "Il servizio - scrive Emiliano - è già operativo a Brindisi e Taranto. A Foggia si comincia come Bari il primo dicembre, a Lecce a inizio gennaio". L'avvio dello Scap su tutto il territorio regionale era stato annunciato già a febbraio scorso, e sarebbe dovuto partire a maggio.

La richiesta delle mamme: consulenze h24

Una buona notizia, dunque, per le famiglie baresi. Probabilmente, la petizione è servita ad accelerare i tempi di avvio del servizio - già in ritardo di alcuni mesi - anche se lo Scap risponde solo in parte alle richieste delle mamme. La petizione, infatti, era stata lanciata per chiedere una guardia medica pediatrica h24, mentre invece lo Scap prevede l'apertura degli ambulatori in una fascia oraria limitata.

Come funziona il servizio Scap

Le attività di consulenza ambulatoriale saranno erogate il sabato e i prefestivi dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e la domenica e i festivi dalle ore 8.00 alle ore 20.00. Le famiglie potranno così usufruire di un consulto senza dover ricorrere al pediatra privato o doversi rivolgere al pronto soccorso del 'Giovanni XXIII', affrontando lunghe attese. Il servizio, quindi, consentirà anche di ridurre gli accessi inappropriati alle strutture di emergenza-urgenza, garantendo la consulenza pediatrica in ambulatori dedicati, all'interno degli stessi pronto soccorso. Nello Scap saranno impiegati circa ottanta pediatri che hanno partecipato all'apposito bando.

Le sedi degli ambulatori

Le sedi del progetto SCAP sono previste presso le strutture ospedaliere già in possesso della Unità Operativa di Pediatria e nei Comuni con una popolazione superiore a 50.000. A Bari il primo a partire sarà l'ospedale Giovanni XXIII. Successivamente saranno attivate le altre sedi individuate, ovvero San Paolo, Altamura, Monopoli, Corato, Molfetta, Bitonto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardia medica pediatrica nei weekend, dopo la petizione l'annuncio: "Partirà il primo dicembre"

BariToday è in caricamento