San Girolamo, rassicurazioni per i commercianti: "Aprite nuove attività, i disagi dureranno poco"

Questa mattina l'assessore Galasso ha ascoltato i rappresentanti del comitato di quartiere San Girolamo Fesca. "Bisogna solo avere un po' di pazienza", ha spiegato ai negozianti

Interventi su viabilità e sicurezza e una promessa: "I primi 400 metri del waterfront aperti per l'estate". Si potrebbe riassumere così l'incontro di questa mattina tra l'assessore comunale alle Opere pubbliche Giuseppe Galasso e i residenti di San Girolamo, riuniti nel comitato di quartiere San Girolamo Fesca, per fare il punto sullo stato dei lavori nel quartiere. 

Il nodo più importante è appunto quello del Waterfront, che vedrà solo una parte degli interventi completati entro l'estate: i primi 400 metri. Una situazione che ha spaventato i negozianti, soprattutto quelli che si preparano ad aprire nuove attività, subito rassicurati dall'assessore: "C'è solo da avere un po' di pazienza - ha spiegato -, superati i primi disagi per il cantiere il commercio sarà in crescita". A breve inoltre, a detta dell'assessore, si sbloccheranno anche i lavori in zona piazzetta del Mare, dove il Comune attende delle autorizzazioni per far ripartire il cantiere. 

Gli interventi però non riguarderanno solo l'ambito waterfront. Tra i nodi principali nell'area residenziale ci sono sicuramente quelli della viabilità e dei parcheggi, che i tanti cantieri hanno reso problematici. Tra i lavori in corso ci sono quelli per le case popolari vicino viale Leoncavallo, per cui è stato disposto un temporaneo divieto di sosta, così da permettere ai camion dell'Arca Puglia - che sta curando gli interventi - di transitare. Sarà proprio l'agenzia regionale a curare l'allargamento delle strade una volta terminati gli interventi, mentre su strada Tomasicchio si progetta di allargare di altri 20 venti posti l'attuale parcheggio presente, risultato ottenibile con l'abbattimento di un marciapiede. Il Comune disporrà poi dei controlli sulla fognatura, così da evitare nuovi allagamenti delle strade che hanno interessato San Girolamo negli scorsi mesi.

Infine si è discusso del nodo sicurezza, con un focus su piazzetta Triggiani, su cui si sono concentrate le denuncie dei cittadini, viste le giostrine per bambini ormai distrutte e le situazioni di 'bivacco'. "Ci è stato promesso che verrà effettuato un sopralluogo con il presidente del nostro Municipio - commenta Francesco Albergo, presidente del comitato San Girolamo -. Noi rimaniamo vigili, ma diamo piena disponibilità a collaborare con il Comune per risolvere i problemi del quartiere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

Torna su
BariToday è in caricamento