Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Decaro sulla questione autonomie regionali: "Tutelare unità giuridica ed economica dell'Italia"

Il sindaco di Bari e presidente Anci interviene al dibattito organizzato dalla Cgil: "Necessario porre paletti". Critiche anche dal sindacato: "Impatto devastante"

"A nome dell'Anci dico che i Comuni non sono contrari alle autonomie, essendo quelle locali le autonomie per eccellenza. I Comuni sono le autonomie locali. Però in questo processo in cui alcune Regioni vogliono configurare in chiave propria delle funzioni dello Stato sulla specificità delle comunità che loro rappresentano e guidano, noi abbiamo la necessità di porre dei paletti". A parlare è propio il presidente dell'Anci, il sindaco di Bari Antonio Decaro, nel corso di una conferenza stampa organizzata dalla Cgil Bari sulla vicenda delle autonomie rafforzate, in queste ore al vaglio del governo, che potrebbe riguardare Lombaridia, Veneto ed Emilia Romagna. 

Contrarietà all'Autonomia anche dalla Cgil

Decaro ha voluto affermare "innanzitutto la tutela dell'unità giuridica ed economica della nostra Repubblica, la tutela dei livelli essenziali delle prestazioni che riguardano in particolare i diritti civili e sociali, e la tutela delle funzioni fondamentali di Comuni, Province e Città metropolitane". Contrarietà al progetto è stata espressa dalla Cgil Bari: "Potrebbe essere devastante - spiega il segretario Gigia Bucci -, nella misura in cui una ipotesi di 'secessione dei ricchi' porterebbe a una lesione dei valori costituzionali e quindi dei diritti universalmente riconosciuti, tra cui appunto quelli alla salute e alla sanità. La Puglia, già di suo - ha aggiunto - è destinataria di quasi 700 milioni di euro in meno rispetto all'Emilia Romagna, a parità di abitanti. E questo definisce una disparità. Da questo momento in poi significherà che i diritti dipenderanno dal territorio in cui nasci".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decaro sulla questione autonomie regionali: "Tutelare unità giuridica ed economica dell'Italia"

BariToday è in caricamento