Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Ufficio stampa "sponsorizzato dall'assessore", il Centrodestra chiede chiarimenti al Comune

L'opposizione si rivolge al sindaco Decaro dopo la nota di OdG e Assostampa su un ipotetico conflitto di interessi nell'assegnazione di un incarico per un evento patrocinato da Palazzo di Città. La replica di Petruzzelli: "Querelerò chi mette in discussione la mia onorabilità"

"E' una cosa molto grave. Sono passati tre giorni dalla nota e non abbiamo avuto nessun tipo di risposta né ufficiale, né da parte dell'amministrazione. Non siamo forcaioli, siamo garantisti e abbiamo il massimo rispetto delle persone. Il sindaco deve chiarire o, diversamente lo invitiamo a querelare Odg e Assostampa". Il centrodestra nel Consiglio comunale di Bari chiede spiegazioni all'amministrazione cittadina dopo la nota dell'Ordine dei Giornalisti sull'affidamento dell'attività di comunicazione del Festival 'La città visibile', in programma dal 13 al 15 novembre col patrocinio del Comune, "non ad una collega iscritta all’Albo professionale dei giornalisti", ma alla “responsabile della comunicazione regionale del Bif&st, non giornalista e, in quanto tale, non abilitata all’esercizio della professione". Le associazioni, in una nota dei giorni scorsi, affermavano di tornare "ad occuparsi di questa triste vicenda, probabilmente determinata da un scelta personale dell’assessore all’Ambiente e allo Sport del Comune di Bari". La persona a cui viene fatto velato riferimento sarebbe la compagna di Pietro Petruzzelli. Odg e Assostampa, inoltre, definiscono "assai curioso che un pubblico amministratore qual è un assessore comunale continui con questo zelo a sponsorizzare selezioni ad personam (in realtà è sempre la stessa) a tutti i soggetti pubblici e privati che in qualche modo hanno a che fare col Comune di Bari, dal Bif&st in giù, dimenticando quanto prescritto dal decreto legge di riforma dell’editoria approvato dal Parlamento". 

Nella conferenza di oggi, i consiglieri di opposizione stigmatizzano la vicenda: "Viene citata - afferma Fabio Romito (CoR Misto) - la responsabile regionale della Comunicazione del Bif&st, iniziativa organizzata dal'Apulia FIlm Commission, Fondazione nella quale il Comune è socio fondatore. All'assessore Petruzzelli e al sindaco chiediamo se smentiscono tali accuse per le due manifestazioni. Se il comunicato si dovesse rivelare vero e noi non abbiamo motivo per dubitarne, si aprirebbero scenari gravi e imperdonabili per l'amministrazione comunale. Stiamo ponendo domande precise e circostanziate. Qualora le risposte non dovessero arrivare dovremo continuare in ogni sede a perseguire il bene ultimo di questa città, il rispetto dell'equità e della trasparenza".

Dello stesso avviso anche Filippo Melchiorre (Fratelli d'Italia): "Nessuno di noi appartiene a partiti forcaioli. Siamo anche turbati a parlare di queste cose. L'Assostampa ha però posto delle accuse precise. Abbiamo atteso una risposta da parte del sindaco e degli assessori interessati. Abbiamo inviato una nota al sindaco e non abbiamo avuto repliche. Non esprimiamo giudizi né sentenze. Siamo in una posizione di attenta attesa rispetto a ciò".

LA RISPOSTA DELL'ASSESSORE - In seguito alla nota di Assostampa e dell'OdG, Pietro Petruzzelli ha dichiarato di "non aver mai sponsorizzato ma neanche minimamente sensibilizzato chiunque a soggetti pubblici e privati che hanno avuto a che fare con la mia attività assessorile. E sfido chiunque a dimostrare il contrario. Inoltre nei giorni scorsi ho dato mandato al mio legale di tutelare la mia onorabilità nei confronti di chi ha inteso o intenderà metterla in discussione. Ho sempre fatto della trasparenza il mio cavallo di battaglia come i cittadini sanno e continuerò sempre a farlo"

LA REPLICA DELLA FONDAZIONE 'CITTA' BAMBINO': "POLEMICHE SENZA FONDAMENTO"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ufficio stampa "sponsorizzato dall'assessore", il Centrodestra chiede chiarimenti al Comune

BariToday è in caricamento