Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Decaro al primo posto tra i sindaci più apprezzati, Emiliano in calo tra i governatori: la classifica 'Governance Poll 2020'

I risultati dell'indagine realizzata da Noto Sondaggi per Il Sole 24 Ore 'premiano' il primo cittadino barese, che registra un consenso elevato. Arretra invece Emiliano, che nella classifica dei presidenti di Regione passa dal 47,1 al 40% delle preferenze

Gli amministratori locali più popolari d'Italia? Al primo posto, tra i sindaci, c'è Antonio Decaro. A dirlo sono i dati della 'Governance Poll 2020', indagine sul livello di gradimento dei sindaci di 105 città capoluogo di provincia e dei presidenti delle 18 Regioni a elezione diretta realizzata per Il Sole 24 Ore del lunedì a Noto Sondaggi. 

Agli intervistati - un campione di 1.000 elettori per ogni Regione e per ogni Comune - è stato chiesto se, in caso di elezioni oggi, votassero a favore o contro il governatore e il sindaco in carica. Nel caso di Decaro il consenso espresso è quasi "plebiscitario": se si votasse in questo momento - secondo quanto rilevato dall'indagine - otterebbe quasi 70% delle preferenze. A seguire sul podio dei sindaci, Cateno De Luca (Messina, Lista civica), mentre al terzo posto ex aequo sono Marco Bucci (centrodestra, Genova) e Giorgio Gori (centrosinistra, Bergamo).

Nella classifica dei presidenti di Regione, al primo posto c'è il governatore del Veneto, Luca Zaia. Scende invece Michele Emiliano, che, pur riguadagnando due punti percentuali rispetto allio scorso anno, si piazza al penultimo posto (nell'edizione 2019 era al decimo), con un calo del 7,1% (rispetto al gradimento del 47,1% registrato nel 2015, anno della sua elezione).

Emiliano: "Dato in linea con l'ultimo sondaggio"

Il sondaggio è stato commentato così dal presidente pugliese Michele Emiliano: “Governance Poll 2020 - sfferma in una nota - ci dice che se si votasse oggi, in un contesto elettorale tripolare, col 40% di consenso di partenza avremmo ottime probabilità di vincere le elezioni. Cresciamo rispetto ai due anni precedenti. Nel 2019 eravamo al 38,2%, quindi +1,8 punti. Il dato è in linea peraltro con quello registrato nella recente indagine di Euromedia Reaserch sulle elezioni in Puglia. Il raffronto di Governance Poll - conclude Emiliano - viene fatto invece con le elezioni regionali 2015, nelle quali il centrosinistra sfiorò il 50 per cento in un contesto politico totalmente diverso da quello attuale”.

Le opposizioni: "Emiliano disastroso"

Le opposizioni di centrodestra punzecchiano il governatore in carica e candidato alle prossime Regionali di setttembre: "Infrastrutture bloccate, zero investimenti, agricoltura in ginocchio, lavoro dimenticato: tra i governatori, solo Nicola Zingaretti è peggiore di Michele Emiliano. Non vediamo l'ora di mettere fine ai disastri della sinistra: la Puglia merita di più e la Lega è pronta per governare" afferma il segretario della Lega, Matteo Salvini. Pungente anche il deputato barese di Fratelli d'Italia, Marcello Gemmato: "Il governatore Michele Emiliano in fondo alla classifica del Sole24Ore sul gradimento dei governatori: solo Zingaretti peggio di lui. È il chiaro segnale del tramonto di un uomo che perde sempre più quota, malgrado i suoi maldestri tentativi di restare a galla tra una comparsata da Mara Venier e un sondaggio commissionato dai suoi sodali",

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decaro al primo posto tra i sindaci più apprezzati, Emiliano in calo tra i governatori: la classifica 'Governance Poll 2020'

BariToday è in caricamento