Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Emiliano e i profughi afghani: "Chi fugge va accolto. In Puglia organizzazione e non flussi incontrollati"

Il governatore: "Ci siamo limitati ad accogliere tutti coloro che avranno bisogno di essere accolti in Puglia provenendo dall’Afghanistan. Questa per noi è la priorità ed è la cosa che spiega tutto"

Immagine di repertorio

"Noi abbiamo evitato dichiarazioni di principio, perché abbiamo capito che il mondo è andato completamente in contraddizione in questa vicenda afghana. Quindi aggiungere giudizi o sparare punti di vista senza considerare l’emergenza in corso secondo noi era sbagliato. Quindi ci siamo limitati ad accogliere tutti coloro che avranno bisogno di essere accolti in Puglia provenendo dall’Afghanistan. Questa per noi è la priorità ed è la cosa che spiega tutto”: è quanto ha dichiarato il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, al termine della conferenza stampa per la presentazione della Notte della Taranta di scena nella serata di sabato 28 a Melpignano.

“Perché tutto ciò che la Puglia è diventata e diventerà - ha ribadito - sta in questo gesto di accoglienza non solo verso gli afghani ma di tutti coloro che sono perseguitati dalla fame, dalle dittature, dal pericolo di morire, dal pericolo di vedere negati i propri diritti. È chiaro che tutto questo prevede un’organizzazione ben fatta, non un flusso incontrollato. Ma questa è un’altra storia. Chi fugge va accolto, rifocillato e rimesso nella possibilità di riprender la propria vita” ha concluso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano e i profughi afghani: "Chi fugge va accolto. In Puglia organizzazione e non flussi incontrollati"

BariToday è in caricamento