Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Bari, Comune in deficit e Giannini preannuncia aumento delle tasse

Per il 2012 il Comune di Bari stima una carenza di fondi pari a 23 milioni di euro. E l'assessore all'Economia Giannini annuncia: "Dovremo rivisitare i servizi che eroghiamo e aumentare la pressione fiscale"

C'è poco da nascondere: la regressione economica è impellente e cospicua. Il Comune di Bari esce allo scoperto alla conferenza cittadina sul bilancio di previsione 2012 che sarà approvato all’inizio dell’anno prossimo e quantifica la contrazione delle risorse a disposizione per il prossimo anno: 23 milioni di euro.

Una cifra che, presumibilmente, graverà sulle spalle dei cittadini, chiamati prossimamente ad un ulteriore restringimento della cinghia. Questo, infatti, è quello che fa capire, in modo piuttosto chiaro, l'assessore all'Economia e alle Finanze del Comune di Bari Giovanni Giannini che specifica come, di fronte alle difficoltà, l'amministrazione non potrà esentarsi dal ritoccare la leva fiscale: "Dovremo rivisitare i servizi che eroghiamo e aumentare la pressione fiscale: non possiamo evitare ai baresi dei sacrifici". E questi sacrifici dovrebbero essere relativi all'aumento dell'Irpef, delle tasse comunali, della Tarsu, dei servizi come mense e trasporti ma anche la compressione delle fasce di esenzione.

Un nuovo giro di vite, insomma, che rischia di soffocare anche l'economia locale come precisa Giannini stesso: "Ci sarà una contrazione della spesa sia per la parte corrente che per gli investimenti. E questo influirà negativamente sull’economia locale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari, Comune in deficit e Giannini preannuncia aumento delle tasse

BariToday è in caricamento