Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Crisi post Covid e ripresa, il ministro Provenzano a Bari: "Al Sud almeno il 34% delle risorse europee"

In città per partecipare agli Stati generali della Cgil Puglia, il ministro per il Sud e la Coesione territoriale ha parlato di Recovery fund e fondi strutturali europei da impiegare per sostenere il Mezzogiorno: "Nessun progetto di rilancio senza giustizia sociale e ambientale"

Recovery fund e fondi strutturali europei per sostenere la ripresa post Covid, ma anche la necessità di un progetto di rilancio che non prescinda da "giustizia sociale e ambientale". Ne ha parlato oggi a Bari il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, nel capoluogo per partecipare agli Stati generali della Cgil Puglia.

"Il Covid è un pettine che ha fatto emergere molti nodi - ha detto il ministro - Veniamo da anni difficili, prima la grande recessione dal 2008 al 2014, poi la pandemia. Sono però orgoglioso perché a differenza del 2014 non stiamo reagendo con l'austerità ma con il rilancio dell'occupazione di cui beneficerà anche il Mezzogiorno". 

"Abbiamo risorse senza precedenti da utilizzare - ha aggiunto poi Provenzano - circa 207 miliardi del Recovery fund a cui vanno aggiunti i fondi strutturali europei. Auspico che almeno il 34% di questi fondi vada appunto destinato per il rilancio del sud. Tuttavia - ha concluso il ministro - nessun progetto di rilancio puo' sussistere senza giustizia sociale e ambientale e la giustizia sociale e quella ambientale sono oggi in primo luogo, il sud".

All'evento, che si è tenuto al Petruzzelli, hanno partecipato tra gli altri anche i ministri Stefano Patuanelli, Nunzia Catalfo e Francesco Boccia, e il segretario generale della Cgil Maurizio Landini. 

(foto Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi post Covid e ripresa, il ministro Provenzano a Bari: "Al Sud almeno il 34% delle risorse europee"

BariToday è in caricamento