Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Tari e Tasi, l’opposizione Decaro in piazza: "Baresi rimasti in mutande"

Contestazione davanti all'Assessorato all'Economia da parte di Giuseppe Carrieri (Impegno Civile), Fabio Romito e Michele Picaro (Forza Italia): "Il sindaco ha scelto aliquote troppo alte, che potevamo evitare lavorando sul taglio degli sprechi"

Tasse, tasse e ancora tasse. Come ogni dicembre che si rispetti, non poteva mancare anche quest’anno la mannaia fiscale che rende un po’ più amaro il sapore delle feste natalizie a migliaia di famiglie baresi. Oggi scade il pagamento della Tasi e le code davanti agi uffici postali e all’Assessorato all’Economia del Comune sono sempre più lunghe. Oggi ultimo giorno anche per il pagamento del saldo relativo all’Imu, mentre per ciò che concerne la Tari il sindaco Antonio Decaro ha riferito che potrà essere liquidata anche nel 2015 in casi di particolare eccezione.

Intanto ieri mattina i consiglieri comunali Giuseppe Carrieri (Impegno Civile), Fabio Romito e Michele Picaro (Forza Italia) hanno inscenato una protesta davanti all’assessorato distribuendo volantini in cui vengono spiegate le ragioni della contestazione: “Il Comune di Bari ha stabilito aliquote altissime: l’1.6% di Imu, 0.8% di irpef e 0.33 di Tasi”. I tre hanno anche allestito un gazebo dove hanno appeso una serie di slip a sottolineare, in modo provocatorio, come “l’operazione tasse” abbia “lasciato i baresi in mutande”.

I tre consiglieri d’opposizione chiedono al sindaco Antonio Decaro d’intervenire sul taglio delle “spese inutili” e sulle erogazioni a pioggia verso le aziende municipalizzate. A ciò si aggiunge la richiesta di vendita dei beni del patrimonio comunale “che permetterebbe di acquisire la liquidità necessaria ad alleggerire la leva fiscale”. Sempre rispetto alla Tasi, i consigilieri Carrieri, Romito e Picaro chiedono al primo cittadino di Bari il perché abbia stabilito l’aliquota allo 0.33% , quando poteva determinarsi una quota inferiore, come ha fatto lo stesso Comune di Andria. La sensazione è che le polemiche continueranno anche nei prossimi giorni, all’interno dei consigli comunali previsti da qui fino alla fine dell’anno. Il capitolo tasse è sempre delicato, e l’opposizione promette battaglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari e Tasi, l’opposizione Decaro in piazza: "Baresi rimasti in mutande"

BariToday è in caricamento