menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Post-referendum, il Centrodestra contro Decaro: "I baresi gli hanno detto No"

Dopo la consultazione di ieri le Opposizioni chiedono le dimissioni del primo cittadino: "Ha sostenuto Renzi. In città i contrari alla riforma costituzionale sono stati quasi il 70%"

"Bari dice No a Decaro e Renzi" e "per queste ragioni chiediamo le dimissioni del sindaco": il Centrodestra in Comune invoca un passo indietro da parte del primo cittadino all'indomani della netta sconfitta del Sì al Referendum Costituzionale. Le opposizioni, in una conferenza stampa, questa mattina, a Palazzo di Città, sottolineano come il sindaco si sia "appoggiato moltissimo al presidente del Consiglio" e, anche per questa ragione, dovrebbe dimettersi: "In città i contrari alla riforma costituzionale sono stati quasi il 70%, di gran lunga superiori alle medie nazionali, a riprova che i baresi sono ormai stanchi delle chiacchiere renziane e del nulla espresso da Decaro" affermano in una nota i consiglieri Fabio Romito (CoR-Misto), Giuseppe Carrieri (Impegno Civile), Melchiorre (Fratelli d'ITalia) e Pasquale Finocchio (CoR-MIsto), aggiungendo che "con la caduta di Renzi riteniamo quindi che anche il Sindaco di Bari debba rassegnare le dimissioni, prendendo atto che larga parte della città è già stanca e si è accorta che l'amministrazione comunale ha fatto poco e male".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento