Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Introna sferza il centrosinistra: "Le Primarie per le regionali non diventino un suk"

L'intervento, in una lettera, del presidente del Consiglio pugliese: "Deriva da frenare subito. Cambio di rotta da parte di Emiliano, Minervini, Stefàno. Si parli di contenuti"

La corsa per le primarie del centrosinistra in vista delle Regionali 2015 è già iniziata e il presidente del Consiglio pugliese, Onofrio Introna, richiama 'all'ordine' i candidati, invitandoli a focalizzarsi più sui programmi, tralasciando diatribe interne, di sapore squisitamente politico. In una lettera, Introna nota come, nonostante siano state subito decise le date (22 settembre per la presentazione delle candidature e 30 novembre per la scelta del candidato presidente della Regione), sia cominciata, "nella confusione generale", una "indecifrabile corsa quasi a delegittimare quanti fino ad oggi hanno dichiarato la disponibilità a proporsi al voto dei progressisti pugliesi. Si è assistito a inopportune esibizioni, a nuovi arrivi e adesioni, alla calca dei supporter, che rischiano di trasformare la Casa del Centrosinistra in un rumoroso suk arabo".

Per Introna si tratta di una "deriva da frenare subito", "recuperando innanzitutto lo spirito originario della competizione, che resta quello di una festa democratica della partecipazione popolare. La competizione - afferma Introna - deve tornare a rivolgersi ai contenuti. Le Primarie non possono ridursi ad una vetrina di sterili vanità o ad una mera esibizione di forza. Stiamo chiudendo dieci anni di buon governo e di apprezzata stabilità politica che Nichi Vendola ha saputo realizzare, col sostegno del Centrosinistra, mettendo in campo politiche efficaci e innovative, che hanno saputo tutelare i diritti del mondo del lavoro e garantire opportunità al mondo delle imprese".

Secondo il presidente del Consiglio regionale, "in questo quadro positivo, non è forse legittimo attendersi un cambio di rotta e una pausa di riflessione da Michele Emiliano, Dario Stefàno, Guglielmo Minervini – tutti validissimi e straordinari compagni di viaggio in quella che è stata e rimarrà per tutti la bella stagione della primavera pugliese – e da quanti ancora nelle prossime settimane vorranno annunciare la propria candidatura alle Primarie del Centrosinistra? Sono certo che per loro non sarà difficile tornare sul sentiero della normale concretezza, sul quale ritroveranno lo spirito vero delle Primarie: offrire ai cittadini - conclude Introna - sulla base di un chiaro messaggio programmatico, la possibilità di scegliere liberamente il candidato o la candidata ai quali affidare l’onore e l’onere di accompagnare la Puglia, col coinvolgimento delle forze autenticamente progressiste, verso una nuova e più ambiziosa stagione politica, individuando nuovi traguardi, capaci di garantire sviluppo sicuro e “pulito” e certezze di pace sociale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Introna sferza il centrosinistra: "Le Primarie per le regionali non diventino un suk"

BariToday è in caricamento