Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Municipio V, Ritossa: "Non vogliamo quartieri dormitorio"

Per il candidato presidente sostenuto dalla lista Convochiamoci per Bari servono più spazi pubblici e più aree culturali. La risoluzione dei problemi comincia dalla partecipazione dei cittadini

Ha deciso di dedicarsi all'attività politica due anni fa con il gruppo Alba. Adesso Rodolfo Ritossa concorre per la carica di Presidente del V Municipio, sostenuto dalla lista 'Convochiamoci per Bari'. La sua candidatura nasce dalla concreta conoscenza di questa zona, in cui ha abitato per diversi anni.

Quale crede sia il problema più grande del V Municipio?

"E' una zona che ha tante priorità. Sicuramente il problema maggiore è quello dei binari che da sempre creano disagi. Sono 40 anni che non si riesce a dare una svolta alla questione. Sarebbe opportuno un interramento della ferrovia, ma non è un problema facilmente risolvibile".

Quella dei binari sembra dunque una questione senza fine. Ci sono invece altri problemi di più facile risoluzione?

"Bisogna puntare sicuramente a una riqualificazione del territorio. Fare in modo che alcune zone come quella di Enziteto non rimangano scollegate. Altrimenti il rischio è che siano solamente dei quartieri dormitorio. Servono spazi pubblici, spazi culturali e spazi turistici. Per esempio a Palese si potrebbe puntare sulla rivalutazione del lungomare e sulla riapertura dell'Ostello della gioventù che potrebbe essere ripreso in vista di un turismo giovanile. Servono in ogni zona più servizi e una maggiore ricucitura del territorio. La risoluzione di ogni questione parte comunque dalla partecipazione dei cittadini".

Avete in mente qualche idea per coinvolgere attivamente la cittadinanza?

"Abbiamo in mente un Assessorato della partecipazione. Questo deve permette una partecipazione concreta dei cittadini alla decisione dell'amministrazione. E' fondamentale per noi che la popolazione si esprima e sia coinvolta nelle problematiche del territorio".

Il coinvolgimento della comunità è dunque fondamentale. Crede che una facilitazione alla risoluzione dei problemi possa venire anche dalla nuova forma amministrativa del Municipio?

"Credo di si. Bari è diventata una città metropolitana. I Municipi quindi, diversamente dalle circoscrizioni, dovrebbero godere di una maggiore autonomia amministrativa".

MUNICIPIO V: I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA

ELEZIONI COMUNALI: TUTTI I CANDIDATI E LE LISTE

DOPPIA PREFERENZA: CHE COSA E' E COME FUNZIONA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio V, Ritossa: "Non vogliamo quartieri dormitorio"

BariToday è in caricamento