Aggressione fascista al Libertà, Salvini alla Camera: "Punire i responsabili. Tornerò presto a Bari"

Il ministro dell'Interno è intervenuto a Montecitorio durante il Question Time, rispondendo a un'interrogazione sui fatti dello scorso 21 settembre: "Chiunque eserciti violenza deve essere punito"

"Non è il ministro che dispone arresti o indagini, conto che i colpevoli di questo vigliacco episodio di violenza vengano assicurati alla giustizia". A parlare è il vicepresidente del Consiglio e Ministro dell'Interno Matteo Salvini nel corso di una risposta, durante il Question Time alla Camera, ad un'interrogazione sull'aggressione subita da alcuni manifestanti baresi da parte dei militanti di Casapound al termine di un corteo avvenuto per le strade del Libertà lo scorso 21 settembre. Nell'occasione rimasero ferite due persone, tra cui Antonio Perillo, assistente dell'europarlamentare di Potere al Popolo Eleonora Forenza.

"Condanno fermamente ogni episodio di violenza, a prescindere dal colore politico o dalla bandiera - ha aggiunto il titolare del Viminale annunciando che tornerà a Bari nei prossimi giorni - Chiunque eserciti violenza deve essere punito, non si può in alcun modo limitare con atti violenti il diritto costituzionale di manifestare il proprio pensiero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento