Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

L'UE sospende i finanziamenti regionali: 523 miilioni di euro 'congelati'

Lo ha deciso la Commissione europea. Il motivo? La debolezza dei controlli riguardo 'aiuti di stato', irregolarità in appalti pubblici e spese non eleggibili. La denuncia partita da M5S

La Commisione europea ha interrotto l'erogazione di fondi a diverse regioni italiane per un totale di 834 milioni di euro.

La più colpita è la Puglia che rischia di veder sfumare i 523 milioni di euro di pagamenti del Programma operativo regionale (Por) Fondi europei sviluppo regionale (Fesr) Puglia da luglio 2014.

Il motivo della decisione, ha spiegato il portavoce dell'esecutivo Ue Jakub Adamowicz, è dovuto a "ragioni di funzionamento inadeguato dei sistemi di controllo e gestione". I finanziamenti dell'Ue tuttavia non sono persi, Adamovicz ha infatti sottolineato che se l'autorita' di gestione dei programmi si metterà in regola i pagamenti riprenderanno e le cifre bloccate verranno corrisposte retroattivamente.

La denuncia è partita da due eurodeputate del Movimento 5 Stelle, Rosa D'Amato e Isabella Adinolfi, dopo aver studiato l'elenco della Commissione europea relativo all'esecuzione dei pagamenti intermedi, ossia quei pagamenti che vengono versati dall'Ue alle regioni a rimborso delle spese sostenute per la realizzazione dei progetti nella politica di coesione.

"Si parla dei fondi della programmazione Fesr 2007-2013 - dicono D'Amato e Adinolfi, membri della commissione Sviluppo regionale del Parlamento europeo - La Commissione ha deciso di interrompere i pagamenti perché ha riscontrato diverse criticità nei controlli fatti dalla Regione Puglia".

Non si è fatta attendere la replica di Nichi Vendola: “Non è assolutamente vero che stiamo perdendo 523 milioni di euro di fondi europei. La momentanea sospensione dei pagamenti, di cui oggi parlano alcuni lanci di agenzia, rientra nell’ambito delle procedure ordinarie dei controlli che la Commissione europea fa con le Regioni" ha detto il governatore della Regione Puglia.

"E’ successo alla Puglia, ma anche ad altre numerose regioni italiane ed europee, nonché ad amministrazioni centrali - continua Vendola.- Nel nostro caso è in corso un approfondimento su un numero molto limitato di progetti, inferiori alle dieci unità (su un totale di oltre 7mila progetti presentati), al termine del quale si arriverà ad una ripresa dei pagamenti così come previsto dalle procedure e normalmente sempre accaduto. Ritengo sia del tutto fuori luogo e inopportuna la polemica politica che 5 stelle sta tentando di imbastire, sin dalla giornata di ieri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'UE sospende i finanziamenti regionali: 523 miilioni di euro 'congelati'

BariToday è in caricamento