Sport

Bari-Crotone 0-0 | Galletti con le polveri bagnate: classifica preoccupante

Per la quarta volta in altrettante gare del 2013 il Bari non riesce a segnare e si deve accontentare di un deludente 0-0 al San Nicola contro il Crotone. Ora la classifica si fa preoccupante e il pubblico scatena la contestazione

Il Bari prosegue nel suo digiuno di gol e vittorie nel 2013 e alla quarta partita dell'anno nuovo rimane ancora a bocca asciutta: al San Nicola, infatti, i biancorossi devono accontentarsi di un deludente 0-0 contro il Crotone dopo una gara con varie buone occasioni per entrambe le compagini. Con questo risultato, quindi, e con i concomitanti successi di Reggina e Vicenza, la situazione di classifica per i galletti si fa davvero complicata visto che la truppa di Torrente ha solo un punto in più proprio del Vicenza terz'ultimo.

IL MATCH - La gara comincia con un Bari aggressivo e i biancorossi ci mettono solo quattro minuti per creare la prima occasione: Ghezzal da sinistra serve in area di rigore Caputo il quale ci prova in diagonale trovando la pronta risposta di Caglioni che blocca la conclusione del capitano dei galletti. La risposta del Crotone arriva tre minuti dopo con Gabionetta che sfrutta un errore di Ristovski per calciare verso la porta di Lamanna da buona posizione non trovando, però, il bersaglio grosso. Il Bari mantiene il predominio territoriale ma per annotare una nuova occasione dei galletti bisogna attendere il trentatreesimo quando Caputo ci prova ancora dall'interno dell'area di rigore trovando nuovamente Caglioni pronto a bloccare. L'occasione più grossa del primo tempo, però, capita un minuto dopo sui piedi di Fedato: l'attaccante veneziano ruba palla a metà campo dando il via ad una ripartenza che vede Caputo servire a tu per tu con il numero uno calabrese lo stesso giocatore veneto. Fedato, però, angola troppo il suo diagonale di destro e la sfera termina, seppure non di molto, alla destra del palo della porta difesa da Caglioni. Il Bari controlla piuttosto agevolmente ma al 41' il Crotone spreca una palla gol colossale: Migliore da sinistra trova al limite dell'area piccola Calil il quale, tutto solo ad un paio di metri da Lamanna, mette incredibilmente sul fondo di testa graziando i galletti. E' questo l'ultimo sussulto di un primo tempo trascorso con varie fiammate ma conclusosi sul punteggio di 0-0.

La ripresa comincia con gli stessi ventidue uomini e nel giro di trenta secondi prima Torromino e poi Caputo si divorano due grosse occasioni per sbloccare il risultato: al 47' l'attaccante rossoblu, servito da un cross da sinistra di Gabionetta, colpisce al volo di destro dal limite dell'area piccola mettendo la palla sull'esterno della rete mentre sul ribaltamento di fronte il capitano biancorosso, servito in profondità da un ottimo lancio di Bellomo, colpisce di prima intenzione alzando troppo la mira. Al 54' altra buona occasione per il Bari con Ghezzal: Fedato crossa da destra verso l'algerino il quale sul secondo palo sovrasta Del Prete e colpisce di testa non trovando la porta di Caglioni per una questione di centimetri. La gara diventa scoppiettante e al 58' Torromino cerca il jolly dalla distanza trovando l'ottima risposta di Lamanna che devia in corner. Gli ardori delle due compagini si smorzano e per circa venti minuti non accade altro fino al minuto numero settantasette quando Lamanna salva il Bari dalla capitolazione: su un lancio dalla trequarti, Gabionetta si ritrova tutto solo in area di rigore biancorossa con il brasiliano libero di controllare in totale scioltezza. Il numero nove rossoblu va poi al tiro a botta sicura trovando la risposta d'istinto dell'estremo difensore biancorosso che di piede congela lo 0-0. La paura si impossessa del Bari che all'89' rischia di nuovo di subire lo svantaggio: Rossi si fa soffiare palla da Ciano a sinistra con l'attaccante rossoblu che serve a centroarea il compagno di reparto Calil che, per fortuna dei galletti, scivola al momento di concludere con la sfera che termina alta. La gara, quindi, si conclude con un nuovo pareggio a reti bianche, il secondo per il Bari nel 2013 dopo quello di Terni. Un pari che per i galletti è pressochè inutile. E al San Nicola è contestazione.

LA SVOLTA DEL MATCH - L'imprecisione sotto porta delle due compagini ha portato all'ovvio risultato di 0-0. Nonostante almeno due buone occasioni per parte, infatti, gli attacchi di Bari e Crotone non sono riusciti a sbloccare il match che, quindi, si è concluso con l'identico punteggio di inizio gara.

TABELLINO

BARI(4-3-3) - Lamanna; Ristovski, Ceppitelli, Polenta, Rossi; De Falco(65'Defendi), Romizi(78'Claiton), Bellomo; Fedato, Caputo, Ghezzal(68'Tallo). A disposizione: Pena, Sabelli, Galano, Iunco. Allenatore: Vincenzo Torrente

CROTONE(4-3-3) - Caglioni; Del Prete, Abruzzese, Ligi, Migliore; Galardo, Crisetig(88'Matute), Eramo; Caetano Calil, Torromino(91'Paonessa), Gabionetta(77'Ciano). A disposizione: De Luca, Mazzotta, Checcucci, Maiello. Allenatore: Massimo Drago

Arbitro: La Penna di Roma1

Marcatori: Nessuno

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Fedato(B), Gabionetta(C), Romizi(B), Migliore(C), Crisetig(C)

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Crotone 0-0 | Galletti con le polveri bagnate: classifica preoccupante

BariToday è in caricamento