Sport

Juve Stabia-Bari 2-1 | Bari sciupone e disattento: le 'vespe' pungono i galletti

Un Bari sciupone e troppo disattento in fase difensiva cade al Castellamare di Stabia perdendo per 2-1 contro le 'vespe' gialloblu. A decidere è una doppietta di Mbakogu, intervallata dal momentaneo pareggio di Caputo

Un Bari sciupone e decisamente disattento in fase difensiva non riesce a dare continuità alla vittoria ottenuta contro il Vicenza e al Menti di Castellamare di Stabia perde per 2-1 contro una Juve Stabia non trascendentale ma compatta e cinica. A decidere il match è una doppietta di Mbakogu, abile a mettere a nudo tutti i limiti della retroguardia biancorossa vanificando il gol del momentaneo pareggio di capitan Caputo. Il Bari di Torrente, quindi, viene scavalcato proprio dalla compagine di Braglia e resta inchiodato a quota dieci punti in classifica.

IL MATCH - La gara inizia con una Juve Stabia arrembante ma il Bari, dopo cinque minuti di sofferenza, si riprende e conquista metri. Ciò nonostante, basta un'ingenuità al 16' perchè la Juve Stabia sblocchi il risultato: Mbakogu, lanciato nello spazio sul settore destro dell'area di rigore barese, supera in velocità Claiton e con un tiro tutt'altro che irresistibile beffa Lamanna, colpevolmente posizionato a metà strada fra la linea di porta e il giocatore nigeriano. La risposta dei galletti non si fa attendere e nel giro di un minuto Caputo ha due occasioni enormi per trovare il pareggio: al 17' il capitano biancorosso si libera bene al limite dell'area campana e lascia partire un buon rasoterra sul primo palo deviato in corner da Nocchi. Sul seguente angolo, Claiton fa da sponda nel cuore dell'area campana proprio per Caputo il quale, praticamente a porta spalancata, centra con il tap-in un difensore stabiese piazzato sulla linea. Ne segue un furibondo batti e ribatti ad un metro dalla porta chiuso con un colpo di testa alto di Albadoro. Al 22' altra palla gol per Caputo: Bellomo va via a destra e lascia partire un traversone sul quale Nocchi respinge male mettendo palla sui piedi dell'attaccante altamurano. Il bomber barese calcia di prima intenzione ma l'estremo difensore gialloblu si dimostra reattivo e bravo a respingere d'istinto in angolo. La partita diventa spigolosa e Castrignanò deve usare in modo massiccio i cartellini gialli per tenere a bada i 'bollenti spiriti' dei ventidue in campo. L'ultima occasione del primo tempo arriva al 40' quando, dopo una veloce ripartenza, Acosty si libera per il tiro al limite dell'area biancorossa ma non trova la porta con il suo destro a giro. Al riposo, quindi, la Juve Stabia conduce immeritatamente per una rete a zero.

La ripresa comincia senza cambi e con il Bari subito vicinissimo al pareggio: al 48' un calcio di punizione dalla trequarti di Bellomo si trasforma da cross a tiro in porta in corsa con la sfera che sfiora il palo alla sinistra di Nocchi, immobile nell'occasione. La partita si infiamma in un minuto, fra 53' e 54': prima la Juve Stabia reclama per un penalty, che sembra esserci, non assegnato dal direttore di gara Castrignanò per un fallo di Caputo su Erpen mentre sul ribaltamento di fronte proprio Caputo trova il gol del pareggio trafiggendo Nocchi con un preciso diagonale dopo un'imbucata perfetta di Iunco. Al 60' occasionissima per la Juve Stabia: il solito Mbakogu scappa via a Claiton a sinistra e, nuovamente a tu per tu con Lamanna, supera il portiere biancorosso con il destro. Questa volta, però, il nigeriano deve fare i conti con il recupero di Ceppitelli il quale salva prima della linea di porta impedendo il nuovo vantaggio campano. Il settore difensivo destro barese composto da Sabelli e Claiton soffre in modo enorme la mobilità di Acosty e Mbakogu e al 71' proprio questi due confezionano un'altra palla gol per la Juve Stabia: l'attaccante nigeriano fa da sponda per il centrocampista di proprietà della Fiorentina il quale ha tutto il tempo per mirare in piena area di rigore biancorossa e sparare. Per fortuna del Bari la conclusione di Acosty è centrale e Lamanna può respingere con i pugni. Nulla da fare, però, cinque minuti dopo quando è ancora Mbakogu a ridicolizzare Sabelli e Claiton: il centravanti africano penetra come un coltello nel burro beffandosi della blandissima marcatura dei due difensori biancorossi e, davanti a Lamanna, sigla la sua doppietta personale con un preciso tocco sotto. Il Bari è al tappeto e solo al 95' i biancorossi creano un pericolo nell'area stabiese con Claiton, il quale prova a riscattare una prova decisamente insufficente con un colpo di testa su azione d'angolo che, per sfortuna sua e del Bari, si spegne al lato di pochissimo. Al 'Menti' di Castellamare di Stabia, quindi, il Bari cade 2-1 contro una Juve Stabia non trascendentale ma cinica e aiutata da una giornata no di gran parte della retroguardia biancorossa. I galletti, quindi, devono aspettare per affacciarsi nelle zone alte della classifica visto che la compagine di Torrente resta inchiodata a quota dieci punti.

LA SVOLTA DEL MATCH - La bruttissima giornata della retroguardia biancorossa ha fornito la svolta del match. Su entrambi i gol gialloblu, infatti, sono evidenti le responsabilità di Lamanna, Claiton e Sabelli, rei di aver permesso a Mbakogu di fare quello che voleva nell'area di rigore barese e, quindi, di siglare con estrema facilità la doppietta decisiva.

TABELLINO

JUVE STABIA(3-5-2) - Nocchi; Baldanzeddu, Scognamiglio, Figliomeni, Di Cuonzo; Genevier, Mezavilla(92'Jidayi), Caserta(78'Maury); Erpen(67'Improta), Mbakogu. Acosty. A disposizione: Seculin, Murolo, Gorzegno, Doninelli. Allenatore: Piero Braglia.

BARI(4-3-3) - Lamanna; Sabelli(79'Grandolfo), Ceppitelli, Claiton, Polenta; Bellomo(74'Defendi), Romizi, Filkor; Iunco(70'Galano), Caputo, Albadoro. A disposizione: Pena, Rivaldo, Borghese, Sciaudone. Allenatore: Vincenzo Torrente.

Arbitro: Castrignanò di Roma

Marcatori: 16' e 76'Mbakogu(JS), 54'Caputo(B)

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Genevier(JS), Bellomo(B), Di Cuonzo(JS), Claiton(B), Baldanzeddu(JS), Erpen(JS), Mezavilla(JS)

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve Stabia-Bari 2-1 | Bari sciupone e disattento: le 'vespe' pungono i galletti

BariToday è in caricamento