Bari, precedenti ok con lo Spezia. Contro i liguri diverse novità di formazione

In dubbio Brienza, Floro Flores e Gyomber. Al posto dello slovacco potrebbe esserci Diakité. In attacco Anderson e Kozak verso la panchina: si candidano Nené e Improta. E Galano torna a destra

Rilanciatosi con tre vittorie di fila dopo un periodo buio, il Bari è tornato in piena corsa per i piani altissimi della classifica di Serie B. Forte di nove punti ottenuti contro Frosinone, Cremonese e Ternana, la formazione di Grosso si appresta a ricevere lo Spezia al San Nicola nel turno infrasettimanale, il 28° del campionato cadetto che si aprirà stasera con  Salernitana-Parma.

I precedenti tra Bari e Spezia

I due club fino ad oggi si sono sfidati 25 volte, di cui 23 in Serie B e 2 in Coppa Italia. Il bilancio dei precedenti scontri è molto equilibrato ma vede lievemente in vantaggio la formazione pugliese, affermatasi 10 volte  contro i 6 pareggi e le 9 vittorie spezzine. Nelle 12 gare giocate in casa bilancio nettamente positivo per i galletti che hanno trionfato 8 volte a fronte di 2 pareggi e 2 vittorie liguri (l’ultima delle quali uno 0-3 risalente al 28 dicembre 2014 ndr). L'ultimo precedente risale al girone d'andata, al Picco, dove lo Spezia s'impose 1-0 grazie a Lopez, mentre l'ultima volta al San Nicola (13 novembre 2016) finì 1-1 con goal di Brienza e autorete di Fedele. 

Come arriva il Bari

Per la gara di domani sera Grosso non potrà contare sugli infortunati Oikonomou e Floro Flores. Difficile il recupero di Brienza, alle prese con un dolore alla cervicale, e di Gyomber, che ha riportato un trauma lombo-sacrale. Al posto dello slovacco, a fare coppia al centro della difesa con Marrone, dovrebbe esserci Diakité. A centrocampo probabile conferma per il trio Tello-Basha-Henderson ma attenzione alle candidature di Petriccione e Busellato. Variazioni nei tre davanti: Anderson, poco convincente nel ruolo di ala destra, sembra destinato alla panchina. A beneficiarne dovrebbe essere Improta che tornerà a sinistra consentendo a Galano di tornare a destra, sull'out prediletto. Potrebbe cambiare anche il centravanti: non è da escludere un po’ di riposo per Kozak, titolare da tre gare dopo un lungo periodo di inattività. Al posto del ceco si candida Nené, ex della gara che non si è lasciato benissimo con lo Spezia e che potrebbe avere voglia di rivalsa.

Bari-Spezia: le parole di Grosso alla vigilia

Come arriva lo Spezia

Tra i liguri in dubbio la presenza del portiere Bassi, colpito da un attacco influenzale. Recuperato, invece, il match-winner dell'andata Lopez, che aveva subito un colpo al volto nella partita con la Salernitana. Come confermato dal tecnico Gallo in conferenza stampa, anche la formazione ligure potrebbe praticare un turn over ragionato. Se Lopez dovesse avere problemi, pronto Augello. In attacco recuperati sia Gilardino sia Palladino, il cui impiego dal 1', tuttavia, appare improbabile.   

Le probabili formazioni

BARI (4-3-3) – Micai; Sabelli, Diakité, Marrone, D’Elia; Tello, Basha, Henderson; Galano, Nené, Improta. All.: Grosso

SPEZIA (4-3-3) – Di Gennaro; De Col, Terzi, Giani, Lopez; Pessina, Bolzoni, Mora; Mastinu, Marilungo, Forte. All.: Gallo

Arbitro: Fourneau di Roma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento