Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Bari-Avellino, in palio punti pesanti: biancorossi con la maglia per i marò

I ragazzi di Mangia attesi a una prova importante davanti a 25mila spettatori. Sulla divisa di gioco, la coccarda gialla per ricordare i due militari coinvolti nella vicenda in India. Il mister: "Sarà una gara difficile"

Un fiocco giallo anche sulla maglia biancorossa del Bari, per ricordare i due Marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone "fino a quando ritorneranno in Italia' dall'India. L'iniziativa dei galletti non è un semplice contorno all'atteso match di domani (ore 18) al San Nicola contro l'Avellino, che potrebbe lanciare la squadra di Mangia nelle posizioni di vertice: " Il nostro resta un puro gesto di vicinanza umana a Massimiliano e Salvatore - spiega la società in una nota - . Vorremmo fosse chiaro però che non abbiamo alcuna intenzione di infilarci in diatribe politiche. Non è certo compito del calcio e di una società come la nostra entrare in questioni di politica internazionale o di proporre soluzioni".

Con il pensiero in parte rivolto a Delhi, il cuore e la concentrazione dovranno però entrare in campo in un match difficile e d'alta classifica contro l'ostica compagine di Rastelli, capace, pochi mesi fa, di mordere (letteralmente) i biancorossi estromettendoli dalla Coppa Italia. Mister Mangia, però, dopo l'ottima prova di Catania, si mostra calmo e sicuro: "Non prenderemo spunto dalla gara di agosto se non per alcune situazioni tecnico-tattiche – continua – da allora sono due squadre differenti. Sarà una partita difficile contro una squadra che non è li per caso me per meriti. L’Avellino unisce qualità a forza ed ha un allenatore molto preparato. Da parte nostra dovremo giocare come sempre e affrontare la capolista non ci farà cambiare".

L'allenatore non vuole scoprire le carte in campo, ma potrà contare sul rientro di Sabelli: "Ho già in mente le scelte tattiche ma voglio verificare alcune cose. Camporese non sta bene e Donati non è tra i convocati. Per lui abbiamo voluto fare un lavoro di un certo tipo finalizzato ad un recupero completo. Da lunedì sarà in gruppo. Oltretuttto, andiamo in contro a tre partite in una settimana e avremo bisogno di tutti. Vedremo”.

Al San Nicola ci saranno 25mila persone (tra cui 1000 tifosi dalla Campania) e l'atmosfera si preannuncia elettrica: a vigilare una nutrita presenza di forze dell'ordine per impedire gli scontri verificatisi due mesi fa tra le tifoserie, con 11 supporters (7 irpini e 4 baresi) sanzionati col Daspo.  I cancelli saranno già aperti dalle 15 per consentire un flusso di accesso ordinato. I tre punti in Sicilia hanno riacceso un ambiente un po' sopito nelle ultime settimane: “La gente è innamorata di questa squadra a prescindere degli interpreti - afferma con entusiasmo Mangia -. Non credo che in altre piazze accada quello che succede qui. Domenica all’aeroporto è stato incredibile, giovedì altrettanto agli allenamenti. Sono segnali importanti ed anche i fischi sono fischi d’amore”. Così il tecnico Devis Mangia alla vigilia della gara con l’Avellino. “Questo loro amore lo dimostreranno sicuramente domani anche nel comportamento sportivo sugli spalti - conclude - non a caso sono giustamente esaltati in tutta Italia per queste manifestazione affettive e di vicinanza alla squadra”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Avellino, in palio punti pesanti: biancorossi con la maglia per i marò

BariToday è in caricamento